Durant solito show, i giocatori: “Fateci giocare!”

Ad Oklahoma City grande spettacolo offerto dal padrone di casa, a fine gara le parole dei giocatori sul lock-out

Prima di partire per il tour mondiale, i giocatori NBA si sono riuniti in quel di Oklahoma City per un match di esibizione organizzato da Kevin Durant (22 anni).

Propdio la stella dei Thunder è stato il protagonista della partita, chiudendo a referto con una spaventosa tripla-doppia da 42 punti, 26 rimbalzi e 11 assist.
Non abbiamo la suddivisione specifica dei 2 roster ma sappiamo che nel “Team White” i capofila erano KD e LeBron James, mentre nel “Team BlueCarmelo Anthony e Chris Paul.

Ad aggiudicarsi l’incontro è stato il team del duo Durant-James per 176-171 dopo un tempo supplementare; Durant è stato strepitoso ma nel finale è stato James Harden a salire in cattedra, infatti “Il Barba” ha guidato i suoi prima alla rimonta e poi al sorpasso sul 152-143.
Come nelle precedenti esibizioni il finale è stato emozionante: due triple filate di Harden e Durant danno il +2 bianchi (161-159) a 30″ dalla sirena, layup di Melo per il 161 pari a 16″ e poi ultima pall nelle mani di KD che però manca l’appuntamento col buzzer-beater.

A decidere la partita è stato un break tutto personale di Durant nei primi minuti (non ci sono dati in merito, ndr) dell’overtime regalando di fatto la W ai suoi. Nel post-gara non sono mancate le dichiarazione dei protagonisti che, oltre ad essere contenti oer lo show esibito, hanno ribadiro per l’ennesima volta la loro volontà: “Ci avete visto, amiamo giocare e stiamo cercando una via per poterlo fare. Vogliamo dare l’opportunità ai nostri tifosi di vederci, perché senza di loro noi non saremmo qui” parole di CP3.

Poù critico Harden: ” Abbiamo già ceduto troppo, abbiamo fissato i nosti termini al 53%, altro non possiamo fare”.

Infine ha parlato il padrone di casa nonchè l’MVP della serata: “Stiamo cercando di lavorare per arrivare ad un accordo, continueremo a giocare queste esibizioni per i nostri famd, amiamo giocare, vogliamo giocare”.

Tante belle paole eh, ma se volete davvero giocare perché non vi fate un grande bagno di quela cosa a voi estranea chiamata umiltà, andate all’Olympic Tower, nell’ufficio di David Stern e accettate la proposta del 50/50!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B