Jordan tradisce i giocatori: “50% è poco per noi!”

Il proprietario dei Bobcats, che nel 1998 era tra i cardini della fazione dei giocatori, tradisce a sorpresa la sua fedeltà verso i players.

A poche ore dall’armageddon dei meeting le parti si stanno preparando, i giocatori sono corsi all’opzione nucleare per mettere ancor più pressione ai proprietari, ma tra quest’ultimi c’è un fazione di una dozzina di intransigenti che vorrebbe la percentuale BRI dei giocatori addirittura non superiore al 47% !!!

E, sorpresa delle sorprese, alla testa di questo gruppo di irriducibili proprietari vi è proprio Michael Jordan!

La notizia si tinge ancor più di clamoroso se si pensa che nel lockout del 1998 MJ era tra i capostipiti dei giocatori e, insieme a Shaquille O’Neal, riuscì a convincere le parti a firmare l’accordo e a giocare; oggi invece il proprietario dei Charlotte Bobcats guida un gruppo che va dai 10 ai 14 proprietari contrari al BRI 50/50.

Secondo questa mini-fazione guidata dall’ex Bulls ai giocatori non va dato più del 47%, ed una persona vicina a questo schieramento ha riportato di un loro profondo disappunto alla notizia che la Lega avrebbe accettato di concedere ai players il 50/50.

NEWS: IL CALCIO SUPERA L’NBA NEL GRADIMENTO POPOLARE!

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B