James batte Gay in esibizione a DeSoto

Le stelle dei Grizzlies e degli Heat danno spettacolo nell’esibizione della scorsa notte.

Mentre nella serata di ieri a New York i giocatori si riunivano, al DeSoto Civic Center (distante 10 miglia da Memphis) davanti a quasi 6000 persone, LeBron James (26 anni) e Rudy Gay (25 anni) davano vita ad un’esibizione a scopo benefico.

Ad organizzare l’evento è stato proprio il #22 dei Grizzlies il quale ha devoluto il fatturato della serata alla sua associazione benefica, la “Flight 22“, Gay ha realizzato 45 punti, Kevin Durant 29 punti ma non sono bastati per regalare la vittoria alla sua compagine, il “Team White“; con 43 punti James ha guidato il “Team Blue” al successo per 158-151, da sottolineare ben tre triple realizzata dal “Choosen One” da poco oltre la metà campo e i 29 di Terrico White, sophomore dei Detroit Pistons.

A fine gara l’organizzatore ha espresso la sua in merito al lockout: “Mi spiace che alcuni non siano potuti venire, ma erano impegnati a New York nel meeting quindi li perdono” aggiungendo: “Posso solo dire che noi, come giocatori, vogliamo giocare. Ma non vogliamo essere vittime di bullismo”.Però resta ottimista in merito allo svolgersi dell’intera stagione: “Me lo auguro! Non sono a conoscenza della volontà dei giocatori, ma io e i miei colleghi/amici ci stiamo tenendo un forma come se la stagione iniziasse domani”.

Ecco le parole di Kevin Durant (22 anni): “Il sistema non è giusto nei nostri confronti, spero che l’unione prenda la decisione giusta”, mentre ha mantenuto un profilo basso e distanziato LeBron James: “È un argomento delicato e voglio stare lontano da esso”.

Ecco qualche giocata sopra il ferro del #6 dei Miami Heat

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=60JVErBiEqw&feature=channel_video_title]

NBA: STERN NON CEDE MA CONTINUA A SPERARE

 

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B