Quello che vi serve su…Austin Rivers!

Finalmente ci siamo, questa notte potremo finalmente seguire il tanto atteso Austin Rivers in una delle partite più importanti dell’anno.Il figlio dell’ allenatore dei Boston Celtics infatti da quest’anno fa parte della Duke University con la quale ha gia disputato in maniera piu che buona le partite di pre-season, ma soprattutto le prime due partite stagionali contro Belmont e Presbyterian, certo non esattamente due big del college basketball ma che hanno dato filo da torcere alla squadra di coach Krzyzewski:  nella prima 16 punti in 38 minuti e nella seconda 15 punti, 6 assist e 3 palle rubate in appena 21 minuti sul parquet.

Fra poco meno di 8 ore scenderà in campo nella sua prima partita seria nel college basketball contro Michigan State che contro North Carolina (domani mattina vi forniremo il recap del match) alla prima partita stagionale non ha sfigurato .

Il talento di Duke sembra gia essersi ambientato ai continui viaggi delle trasferte piu lunghe della NCAA rispetto a quelli delle superiori, non mostrando segni di stanchezza nel back to back iniziale, ha avuto 3 giorni per riposare e questa notte sarà davanti agli occhi del mondo per la prima volta, al Madison Square Garden di New York e vorrà sicuramente lasciare il segno in un palazzo che solo a sentirne il nome mette i brividi a qualsiasi appassionato di sport.

Queesta notte il MSG potrà aggiungere un’ altra pagina al suo album delle imprese memorabili, se Duke vincerà anche questa partita, il suo allenatore Mike Krzyzewski diventerà l’allentore piu vincente nella storia del basket collegiale americano superando Bob Knight per numero di vittorie ottenute, i due sono ora a quota 902 e il futuro per coach K va verso le 1000 visto che ha solo 64 anni.

 

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste