NCAA Look Around: Novembre

Diamo un’occhiata a quello che è successo nello scorso mese con anche top & flop, sorprese e altro ancora.

L’NCAA è iniziata da poco meno di un mese ma di acqua sotto i punti ne è gia passata parecchia, oltre 1000 partite sono state giocate, più di 1’000’000 di punti è stato segnato, ma soprattutto, la stagione è entrata nel vivo, come da calendario, il 15 Novembre Mike Krzyzewski ha raggiunto quota 903 vittorie al Madison Squadre Garden superando Bob Knight, la sua squadra macina vittorie su vittorie (7-1).
Oltre a Duke anche gli altri Top Team stanno facendo bene, North Carolina, Kentuky,Connecticut e Ohio State viaggiano a vele spiegate verso marzo con i loro giocatori in grande spolvero, Jeremy Lamb (21+4) in clamorosa ascesa, Harison Barnes (17+5) e Anthony Davis (13+8+4 stoppate) ma soprattutto Jared Sullinger (19+11).
Durante questi 20 giorni non sono mancate le sorprese come la sconfitta di Connecticut contro gli UCF di Marcus Jordan alla sua miglior prestazione al college e la sconfitta di North Carolina contro i modesti UNLV Rebels di Las Vegas con un Chace Stanback in formato Big autore di 28 punti e 10 rimbalzi che hanno steso i Tar Heels.

Il Personaggio: Jeremy Lamb
Inizo di stagione da urlo per il shopomore degli Huskies, sta raddoppiando le cifre dello scorso anno, gioe e dolori dell’attacco di Connencticut, a volte ha dimostrato di non scegliere bene il tiro, forzando conclusioni che potevano essere gestite diversamente, come ad esempio contro UCF dove il suo 5/16 dal campo e le sue 7 triple sbagliate sono costate la partita, nei mock draft viene dato dalla 10° alla 12° chiamata, ma senza dubbio le posizione è destinata a salire.

Il Nuovo Fredette: Doug McDermott
Dopo il buon Jimmy delle scorsa stagione un altro semisconosciuto si appresta ricevere gli occhi di tutti gli scout nba alla ricerca di qualche cosa che possa farli innamorare di questo giocatore, McDermott guardia-ala di 2 metri, fisico robusto, mortifero al tiro con percentuali oltre il 60% sia da 2 che da tre, nella top 5 dei migliori realizzatori della ncaa, giocatore della settimana fra il 13 e il 20 novembre, ma le sua qualità non finiscono in attacco, anche in difesa mostra di sapere fare il suo con 8 rimbalzi che per uno che gioca lontano da canestro non sono niente male, la stagione dei Creighotn BlueJays dipende dalle sue mano

La Sorpresa: Creighton Bluejays University
Sono usciti quasi all’imporvviso, nessuno o quasi li conosceva, da qui sono usciti diversi giocatori che hanno giocato in NBA, fra cui Kyle Korver, hanno trovato in McDermott la punta offensive che mancava, sono una delle prime squadre della ncaa per punti(89,6 -4°), assist(23,2 -1°) e per percentuale al tiro(54,2% -4°) si può migliorare a rimbalzo,se l’attacco girerà in questo modo fino a marzo, potrebbe creare dei problemi anche a squadre più blasonate

Top 3
Jared Sullinger (OSU): Nelle partite giocate fino ad ora ha messo insieme 19 punti, 11 rimbalzi e quasi 2 rubate a partita, le cifre sono in aumento nonostante giochi quasi 4 minuti in meno dello scorso anno.
John Henson (UNC): Uno dei cardini di North Carolina, sta mostrando segni di miglioramento costanti, sotto canestro fa sentire la sua forza sia in attacco che in difesa con i suoi 16 punti e 10 rimbalzi ai quali aggiunge anche 3 stoppate
Duke: I Blue Devils mantengono il comando della Ncaa con 7 vittorie in altrettante partite, il merito di questa squadra è senza dubbio di Coach K che riesce ad estrarre il massimo da ogni elemento del roster

Flop 3
UCLA: Ci eravamo gia soffermati sulla caduta di ucla in questi ultimi anni, ma l’inizio di questa stagione non può che farla entrare nella flop 3, senza leader e senza punti nelle mano(67), sono una delle peggiori squadre in questo inizio di stagione e il record 1-4 lo conferma
Andre Drummond (UCONN): E’ talmente sulla bocca di tutti che appena si ferma sotto le sue potenzialità viene subito notato, solo 8 punti e 7 rimbalzi per lui in questo inizio di stagione, per uno che dovrebbe essere il nuovo Howard è un po’pochino, ma è giovane e migliorerà senza dubbio
James McAdoo (UNC): E’ arrivato in North Carolina in con una grande aspettativa, ma il nipote di Bob McAdoo sta un po deludendo gli adetti ai lavori, a North Carolina sta trovando meno spazio di quanto si aspettatte( 15 minuti) e le sue cifre certo non lo aiutano (6,5+3,5)

 

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste