Kentucky – North Carolina 73-72

I Wildcats superano di misura UNC e rimangono imbattuti (8-0), Anthony Davis decisivo nel finale con una stoppata su Henson.

Kentucky Wildcats (#1) – North Carolina Tar Heels (#5) 73-72 (38-43)

UK: Jones 14, Kidd-Gilchrist 17 (11 rimb), Lamb 14, Davis 7, Teague 7, Vargas, Miller 12, Wiltjer 2
All.Calipari

UNC: Zeller 14, Henson 10, Strickland 5, Barnes 14, Marshall 9, Watts, Bullock 8, Hairston 11, McAdoo 2
All.  Williams

Top performance:
Rimbalzi: Kidd-Gilchrist 11 (4 off, UK)
Assist: Marshall 8 (UNC)
Recuperi: Jones 2 (UK)
Palle perse: Zeller 4 (UNC)
Stoppate: Jones 3 (UK)

MVP: Michael Kidd-Gilchrist (UK) 17 punti (6/9, 0/1, 5/7), 11 rimbalzi (4 off), 1 assist, 1 recupero, 1 stop, 1 persa.

Recap
I Kentucky Wildcats non perdono un colpo e nella notte hanno dovuto sudare le proverbiali “7 camice” per aver la meglio sui Tar Heels del suo Henson-Barnes, 14 punti a testa.

A 8’5″ dalla fine della parita UNC guidava sul +4 (56-60) grazie alla schiacciata di Strickland, poi break di 10-2 firmato Kentucky che dava il +4 (66-62) con ancora 5’38” sul cronometro. I Wildcats mantengono il +4 fino a 50″ dal termine quando Reggie Bullock realizza la tripla del -1 (72-73) Nort Carolina.
Marquis Teague va in lunetta per la squadra di casa ma sbaglia il tiro libero, sul capovolgimento di fronte gli ospiti si affidano a John Henson il quale si prende il jumper per il sorpasso a 9″ ma ecco la stoppata decisiva di uno spento (fino a quel momento) Anthony Davis (7 punti e 9 rimbalzi): “Ho saltato più in alto che ho potuto e pensavo di stopparlo, così è stato, per fortuna che ho delle braccia lunghe” dichiarerà a fine gara il lungo di coach Calipari, orgolgioso dei suoi ma: “Se Anthony non avesse stoppato quel tiro, avremmo perso”.

Henson ha lodato la giocata dell’avversario: “È stat una grande giocata da parte sua, io ho fatto quello che potevo”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B