Soluzione PG in casa per Miami, Spoelstra rinnova!

Il PG ex Cleveland ha impressionato nell’ultimo allenamento, serve davvero andare sul mercato?

I Miami Heat sono alla caccia di un PG e, dopo aver perso la corsa per Chauncey Billups (34 anni), le opzioni sul mercato sono diminuite…ma la soluzione gli Heat potrebbero averla proprio in casa!

Nello scrimmage di ieri all’American Airlines Arena il rookie Norris Cole (23 anni), proveniente da Cleveland State del quale abbiamo parlato anche quest’estate (CLICCCA QUI), ha letteralmente lasciato di stucco gli addetti ai lavori e i compagni di squadra realizzando ben 21 punti: “”Sto giocando ogni allenamento come se fosse una partita” ha dichiarato la matricola, aggiungendo: “Ho una grande opportunità qui e sto facendo tutto quello che posso per dimostrare che io posso stare qui” e l’ambizione non manca: “Voglio aiutare questa squadra a vincere il titolo, lavorerò duro per poter dare il mio contributo”.

David Fizdale, assistente di coach Spoelstra, gestiva una delle due mini squadre e non è sorpreso dalla prestazione di Norris: “È stato grande si da quando è arrivato” lodando le sue peculiarità: “E ‘molto astuto e maturo, è il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene, dimostra che è uno duro e che vuole lavorare per migliorare”.

In ottica di regular-season Cole dovrebbe essere il cambio del confermato Mario Chalmers sempre che Miami non vada sul mercato, ma i progressi e la volontà del rookie potrebbero far cambiare idea a Pat Riley.

Intanto coach Erik Spoelstra ha ricevuto un’ottima notizia; il suo contratto con la compagine della Florida scade a giugno 2012 e Riley ha già pronta l’estensione per trattenere il giovane allenatore.

PODCAST: WE’RE TALKING ABOUT (1° EP.)

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • XaNdEr86

    Sono contento per N.Cole mi fa enormemente piacere quando un rookie si mette in mostra e sono sicuro che a lungo andare potrebbe anche insidiare il posto di Chalmers nel quintetto base…Ma a mio parere il problema di Miami è un altro! Gli Heat partiranno anche in qsta stagione senza un vero lungo d’aria e senza un pivot all’altezza, xkè ormai è palese che Bosh nn può marcare praticamete nessuno nei momenti che contano(vedi Maggio-Giugno) e nn avendo un pivot adeguato che gli giochi accanto i suoi limiti sono ancora più visibili…Senza contare che con un vero pivot puoi giocare con Lebron da 4 (senza ricorrere in controindicazioni) e ribaltare situazioni rognose!
    Cmq a mio modestissimo parere anche quest’anno a Miami mancherà ‘one cent to make a dollar’ 😉