Dallas Mavericks – Miami Heat 94-105

I Miami Heat di Lebron James dominano letteralmente i Dallas Mavericks, all’American Arlines Center, prendendosi una mini rivincita dopo la finali di giugno.

 

 

 

Dallas Mavericks – Miami Heat 94-105 (17-32, 42-61, 65-97)

Mavericks: Marion 12, Nowitzki 21, Haywood, Carter 5, Kidd 9, Odom 4, Terry 23, Mahinmi, West 2, Cardinal 4, Wright, Beaubois, Jones 4.
All. Rick Carlisle

Heat: James 37, Bosh 4, Anthony 4, Wade 26, Chalmers 1, Cole 7, Haslem 9, Howard 4, Battier , Jones 9, Gladness , Harris , Pittman.
All. Erik Spoelstra

Top performance:

Rimbalzi: Haslem 14 (6 off, MIA)
Assist: James 6 (MIA)
Recuperi: Chalmers 4 (MIA)
Palle perse: Wade 5 (MIA)
Stoppate: James 2 (MIA)

MVP: Lebron James (MIA) 37 punti (11/19, 0/0, 15/19), 10 rimbalzi (3 off), 6 assist, 3 falli, 2 recuperi, 3 perse, 2 stoppata

Primo tempo

A metà quarto, col risultato in parità a quota 11, grazie soprattutto al rookie Norris Cole Miami piazza il primo parziale di 13-0 e da il primo strappo al match.

Nel finale di quarto ne approfitta Lebron James che consolida il vantaggio e lo fissa al primo intervallo sul 17-32.

All’inizio della seconda frazione Dallas cerca di rimanere in partita grazie alle scorribande del Jet, l’unico a mostrare qualcosa di intraprendente nei suoi, ma dopo essere arrivati a meno 10, James Jones apre con due triple piedi per terra un parziale concluso da due liberi del prescelto di 17-1. (27-53 a 4’ dall’intervallo lungo).

Le due squadre vanno al riposo con i ragazzi di coach Spoelstra avanti di 21 lunghezze (42-61), dove hanno mostrato fin’ora un enorme divario con la squadra del Texas.

Numeri all’intervallo:

– Lebron James top-scorer dell’incontro con 18 punti e 4/8 dal campo
– Dirk Nowitzki top-scorer di Dallas con 13 e 2/9 dal campo
– Molto bene Dwayne Wade (14 punti) e Kidd (9 punti).
– Buona personalità da parte del rookie Norris Cole 5 punti (2/6 dal campo)
– Impietosa la differenza a rimbalzo tra le due squadra: 28-13 a favore di Miami

Secondo tempo

La gara riprende da dove era finita, con gli Heat che si prendono gioco di Nowitzki e compagni, dilagando grazie a Lebron e Wade che si divertono letteralmente in contropiede sfoggiando tutto il loro repertorio atletico; dopo 6’, il punteggio è 52-82. Con la partita ormai più che andata, Lamar Odom dopo aver sfondato fallosamente la difesa Heat, si fa espellere per proteste.

Si va all’ultimo riposo, con la franchigia della florida in vantaggio di 32 lunghezze 65-92.

Nell’ultimo quarto Miami segna il primo canestro dopo 5’, e Dallas intanto con 5 punti filati di Jason Terry torna a -17 a 6’ dalla fine, ma è garbage time già da un pezzo.

Negli ultimi minuti di gara, spazio alle riserve e i Dallas Mavericks arrivano fino a meno 11. Il punteggio finale recita 94-105, griffato Miami Heat.

-N.P.-

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P