New York Knicks – Boston Celtics 106-104

I New York Knicks interrompono la striscia negativa della scorsa stagione (8-0) contro i Celtics e vincono l’opening game della nuova stagione.

 

 

 

New York Knicks – Boston Celtics 106-104 (34-23; 62-52; 79-87)

Knicks: Anthony 37, Stoudemire 21, Chandler 7, Douglas 19, Fields 7, Jeffries 2, Shumpert 11, Walker, Harrellson, Balkman, Bibby ne, Jordan ne, Novak ne.
All. D’Antoni

Celtics: Garnett 15, Pavlovic, O’Neal 6, Allen 20, Rondo 31, Daniels 4, Bass 20, Wilcox 4, Dooling 4, Bradley, Moore, Johnson ne, Stiemsma ne.
All. Rivers

Top performance:
Rimbalzi: Bass 11 (5 off, BOS)
Assist: Rondo 13 (BOS)
Recuperi: Rondo 5 (BOS)
Palle perse: Anthony 5 (NYK)
Stoppate: Chandler 6 (NYK)

MVP: Carmelo Anthony (NYK) 37 punti (6/10, 4/7, 13/15), 8 rimbalzi (1 off), 3 assist, 4 falli, 2 recuperi, 5 perse, 1 stoppata

Primo Tempo

Il primo colpo al match lo da Carmelo Anthony che, dopo una prima metà del 1° quarto passata a giocare per la squadra, si mette in proprio negli ultimi 2’ e con 4 punti consecutivi firma il +12 (30-18).

Nel 2° quarto New York piazza un altra mazzata al morale già basso degli avversari, break di 9-0 con 5 punti di Stoudemire e 4 di Douglas per il nuovo massimo vantaggio sul +16 (45-29) con ancora 8’ da giocare; Celtics che non ricavano nulla da Ray Allen e poco da Garnett ma questo dovuto ai raddoppi sul primo e che alla notevole difesa di STAT sul secondo.

Boston si aggrappa al solo e super Rajon Rondo che, senza Tyson Chandler in campo, fa impazzire la difesa di D’Antoni tanto da portare sul -9 (47-38) a 4’ dalla sirena i suoi. Chandler però torna a proteggere l’aerea e Anthony torna a bruciare la retina con altri 4 punti in sequenza per il nuovo +13 (61-48) a 1’39”.

Squadre al riposo sul +10 per gli uomini di D’Antoni, rei di un eccellente primo tempo, dietro la lavagna quelli di Rivers eccetto Super-Rondo.

Numeri all’intervallo

– Carmelo Anthony top-scorer di NY con 17 punti e 5/10 dal campo
– Rajon Rondo top-scorer dell’incontro con 19 punti e 6/11 dal campo
– Molto bene Stoudemire (12 punti) e Bass (10 punti),
– Ray Allen 5 punti ma con 2/3 in 16’!
– Ben 11 tiri presi dal rookie Iman Shumpert (9 punti con 2/11).
– A rimbalzo NY avanti 21 a 16 ma sono le 10 perse dei verdi che pesano contro le sole 5 dei padroni di casa.

Secondo tempo

Ad inizio 3° quarto NY perde la bussola giocando in modo scellerato in attacco con tiri senza senso (2/10 nei primi 5’) e perdendo palle a rotazione, le vecchie volpi di Boston escono dalla tana e, col duo Rondo-Allen, confezionano un pesantissimo break di 19-7 per il sorpasso sul 69-71 a metà frazione!!!
La crisi dei Knickerbockers continua con Melo in panca (problema 4 falli) e Stoudemire che sembra essere uscito dal match, ma soprattutto il pitturato ben difeso da Chandler inizia a cedere al trio O’Neal, Garnett e Bass: l’allungo Celtics arriva fino al +9 (69-78) con i liberi di RR a 3’55”. Boston resiste alla grinta/rabbia di STAT e grazie anche alle follie/errori di Douglas, e chiude avanti 79-87, il tutto con un Brandon Bass a 5 stelle (18+8).

Brutta tegola per i Knicks che perdono per infortunio Shumpert a 57” dalla sirena del 3° quarto…oltre ad avere un Toney Douglas senza coscienza in campo

Nell’ultimo periodo Boston tocca il +10 (79-89) ma torna Anthony in campo che suona la carica insieme anche alle stoppate di Chandler, a metà frazione il tecnico fischiato a Jermaine O’Neal e i liberi di Stoudemire danno il -2 (92-94)!

A 58” Anthony passa male la palla a Douglas che evita l’infrazione di campo, chiama il time-out ma i Knicks hanno solo 6” per attaccare e Anthony perde malamente la palla!
Chandler però stoppa Bass, palla di nuovo ad Anthony che subisce un fallo da superstar da Daniels, 2/2 e + NY a 16” dalla fine.

Ultimo attacco, Daniels da 3 sbaglia ma rimbalzo prezioso di Rondo con 4” sul cronometro chiamando il time-out; palla a KG che tira da 4 metri ma la palla non entra, vince New York!

-F.M.B-

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B