Los Angeles Lakers–Denver Nuggets 92-89

I Lakers vincono soffrendo la prima delle due sfide in un giorno contro i Denver Nuggets di un Gallinari in giornata no. Ottima la prova del rientrante Bynum.

 

 

Los Angeles Lakers – Denver Nuggets 92-89 (22-23, 46-45, 69-71)

Lakers: Fisher 6, Bryant 17, Gasol 17, Bynum 29, Barnes 7, Murphy 0, World Peace 0, Blake 5, Kapono 5, McRoberts 6, Ebanks ne, Goudelock ne
All.Brown

Nuggets: Lawson 9, Afflalo 13, Mozgov 8, Gallinari 7, Nene 13, Andersen 2, Fernandez 3, Miller 13, Harrington 21, Brewer ne, Carroll ne, Faried ne,Koufos ne
All.Karl

Italian Job: Gallinari 7 punti (3/12, 0/4, 1/2), 7 rimb, 3 ass, 2 rec, 1  persa

Top Performance:
Rimbalzi: Bynum 13 (LAL)
Assist: Bryant 9 (LAL)
Recuperi: Gallinari e Nene 2 (DEN)
Palle Perse: Bynum 5 (LAL)
Stoppate: Mozgov 4 (DEN)

MVP: Andrew Bynum (LAL) 29 punti (13/18, 0/0, 3/3), 13 rimbalzi, 1 assist, 1 recupero, 2 stoppate

Primo Tempo

Nei primi quattro minuti si fa sentire il peso di Andrew Bynum sotto le plance, mentre per i Nuggets rispondono Gallinari e il losangelino Afflalo (6-6). Un Bryant dalle polveri bagnatissime si nota solo per i 3 errori dal campo mentre Nene fatica a tenere uno straripante Bynum. Ci pensa Al Harrington dalla lunetta a segnare il +1 Nuggets (23-22) alla fine del primo quarto.
Secondo quarto che si apre con la schiacciata di Chris ‘Birdman’ Andersen e Gallinari che sfrutta la transizione veloce dei suoi per il 27-25 al 3’, mentre i Lakers cercano di mandare i Nuggets a prendersi i tiri dal lato che spesso vengono sbagliati dagli uomini di coach Karl (0-6 da tre nei primi 16’ di partita). Torna in campo Bryant con 7’ da giocare, e i Nuggets piazzano la prima bomba con Afflalo per il +6. Un buon Gasol riporta i giallo viola a -2 (34-32) con 5’ sul cronometro e poi ‘il venerabile maestro’ da la parità ai suoi (36-36). Il Mamba finalmente si sveglia e segna in un lampo 6 punti per il +4 Lakers a 3’ dalla fine del primo tempo. Ma i Nuggets ci sono eccome e restano in partita aggrappati a Nene (43-44 con 1’ da giocare). Si va negli spogliatoi con i liberi del Black Mamba per il 46-45 Lakers.

Numeri all’intervallo

– Andrew Bynum top scorer dell’incontro con 12 punti e 5/7 dal campo.
– Bene anche Pau Gasol con 11 punti e 5/7 dal campo.
– Bryant sorgnione con qualche forzatura ma ottimo in fase di regia (7 assist)
– Per Denver bene Nene e Miller (9 punti a testa)
– Troneggiano a rimbalzo Mozgov, Gallinari e McRoberts (5 a testa)

Secondo Tempo

La partita ricomincia con la solita sfida nel pitturato tra i lunghi Bynum-Nene, e un equilibrio che regna sovrano (56-57 per i Lakers dopo 5’). Gasol segna il 63-58 per il mini allungo LA, ma Harrington e Mozgov riacciuffano ancora i padroni di casa con 2’30” da giocare. Gallinari stenta in attacco ma in difesa annulla Metta World Peace e Bryant, che per l’occasione si traveste da pregevole uomo assist. Harrison e Miller portano a +4 Denver (71-67) con 23” da giocare. Chiude il quarto Blake con la penetrazione del -2 (71-69).
Bynum pareggia subito i conti (71-71) e Kapono risponde a Miller per il 76-76. Harrington ruba la palla a Bryant che protestando si becca il tecnico che manda Denver a + 5 (85-80) con 5’ da giocare. Gioco da tre punti per Bynum (87-89), e parità impatta a 2’ dalla fine con Bryant (89-89). Un superlativo Bynum trova il +2 Lakers (91-89) e sul ribaltamento dell’azione Fisher spende il suo 6° fallo su Lawson che però fa 0/2 dalla lunetta. A 1’ dalla fine Bryant perde palla ma i Nuggets non ne approfittano sbagliando due comodi tiri da tre con Harrington e Gallinari. A 7” dal termine il Mamba sbaglia, Lawson lancia Gallinari che però fallisce incredibilmente sotto canestro. Fallo successivo su Bryant che però fa 1/2 dalla lunetta (92-89) tenendo vivi i Nuggets, ma con 1” sul cronometro Harrington non trova il canestro dell’overtime.
Re-match già questa sera al Pepsi Center.

-N.S. –

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S