Bulls-Heat botta e risposta, spettacolo Clips!

Rose risponde a James nella corsa al vertice dell’East, i Clippers volano con Paul e Griffin, tragica la difesa di New York, bene Mavs e Spurs.

 

 

 

Toronto Raptors – Cleveland Cavaliers 92-77
TOR: Bargnani 31, DeRozan 25, Calderon 13 811 ass)
CLE: Casspi 10, Jamison 19, Irving 12, Varejao 3 (13 rimb)

Italian Job: Bargnani 31 pt (8/9, 3/7, 6/7), 7 rimb, 3 ass, 2 perse, 1 stop

Ancora una volta Andrea Bargnani registra una grande prestazione e i Raptors centrano la seconda vittoria consecutiva; partita sempre condotta dai canadesi che verso la fine del 3° quarto firmano il break che chiude la partita, 12-1 (10 del mago con gioco da 4 punti!) e +15 (66-51).

Orlando Magic – Washington Wizards 103-85
ORL: Turkoglu 14, Anderson 23 (15 rimb), Howard 28 820 rmb), Redick 14
WAS: Blatche 10, Young 17, Wall 14

Chi resta a 0 vittorie in questo inizio stagione sono i Washington Wizards, nella notte asfaltati dalle doppie-doppie di Anderson e Howard ad Orlando; dopo 4′ del primo quarto Magic già avanti 9-0, la frazione si chiuderà sul 31-14, padroni di casa che gelano il match a metà del secondo quarto toccando il +21 (48-27). In 51 stagioni la franchigia di Washington non è mai partita sotto 0-6.

Boston Celtics – New Jersey Nets 89-70
BOS: Pierce 24, Garnett 14 (12 rimb), Rondo 8 (12 ass), Bass 15 (13 rimb), Bradley 11
NJN: Brooks 17, Farmar 11

Tutto facile per i Boston Celitcs contro i Nets privi addirittura di Deron Williams; dopo un primo temo equilibrato (34-35), i verdi escono nella ripresa grazie a “Double P” che segna 9 dei 16 punti del break di 16-3 che ha dato il +14 a fine frazione. Per i Ntes l’unica consolazione è il rookie MarShon Brooks (17 punti, 7/16 dal campo).

New York Knicks – Charlotte Bobcats 110-118
NYK: Anthony 32, Stoudemire 25 (12 rimb), Chandler 11, Douglas 13, Shumpert 18
CHA: Maggette 12, White 10, Diaw 27, Augustin 14 (10 ass), Henderson 24, Mullens 16

Tornano Stoudemire e Shumper ma New York cade in casa con i Bobcats, alla loro prima ittoria esterna; anche stavolta protagonista assoluta la “difesa” dei Knicks che nel primo tempo concede agli ospiti di scappare sul +14 (40-54 a 4′ dall’intervallo). Gli uomini di D’Anthony si affidano solo alle giocate dei singoli, Anthony su tutti, ma il divario non verrà più ricucito fino alla fine, i Bobcats hanno tirato col 55% dal campo.

Miami Heat – Indiana Pacers 118-83
MIA: James 33 (13 ass), Bosh 22, Jones 14, Chalmers 14, Cole 10, Haslem 8 (10 rimb)
IND: Hibbert 16 (12 rimb), George 13, Collison 10, Hansbrough 14

Dwyanw Wade si prende la giornata di riposo e allora si scatenano James e Bosh (55 punti in due) nella comoda vittoria sui Pacers; Miami scappa via nel 2° quarto sfruttando la serataccia al tiro degli avversari che sparano 1/15 nella seconda frazione, difesa e contropiede ecco un terrificante parziale di 25-6 che consente agli Heat di andare al riposo sul +23 (63-39).

Detroit Pistons – Chicago Bulls 83-99
DET: Jerebko 13, Monroe 19 (13 rimb), Wilkins 10, Bynum 10
CHI: Boozer 19, Noah 13 (11 rimb), Hamilton 14, Rose 17 (10 ass)

Rip Hamilton torna al Palace di Detroit e aiuta i Bulls a rispondere ai Miami Heat; anche Chicago chiude i giochi nel 2° quarto con un break di 20-7 che li ha portati da +5 a +18 (33-51). Con quella di stanotte i Bulls hanno centrato la 12esima vittoria consecutiva con una squadra della stessa Division.

New Orleans Hornets – Philadelphia 76ers 93-101
NOH: Landry 21, Gordon 22, Jack 19 (11 ass), Kaman 10
PHI: Brand 12 (12 rimb), Hawes 17, Holiday 23, Young 10, Williams 10, Turner 21

Italian Job: Belinelli 5pt (1/3, 1/2 da 3), 1 persa

I Philadelphia 76ers chiudono il loro tour di trasferte (5 consecutive) con una vittoria, vani i 22 punti del rientrante Gordon per gli Hornets; match deciso nel 4° periodo dove Jrue Holiday ha segnato 14 dei suoi 23 punti finali, 5 di questi consecutivi a 3′ dal termine che hanno dato il +7 (87-94) a Philly.

Minnesota Timberwolves – Memphis Grizzlies 86-90
MIN: Beasley 11 (10 rimb), Love 27 (14 rimb), Ridnour 13, Rubio 12 (10 ass)
MEM: Gay 19, Allen 20, Conley 12, Mayo 14

Le doppie-doppie di Beasley, Love e Rubio non sono state sufficienti ai T-Wolves per evitare il K.O contro Memphis; partita tirata fino alla metà del 4° periodo quando, dopo un flagrant di Ridnour sul 68 pari, i Grizzlies sono volati sul +8, nel finale Memphis non ha tremato dalla lunetta potando a casa il successo.

Dallas Mavericks – Phoenix Suns 98-89
DAL: Marion 13, Nowitzki 20, Haywood 5 (12 rimb), Odom 15, Terry 18
PHX: Hill 14, Frye 7 (10 rimb), Gortat 22 (10 rimb), Dudley 10, Nash 15 (12 ass)

I Mavericks superano i Suns dilagando a cavallo tra il 3° e 4° quarto; sulla sirena della terza frazione Jason Terry segnava la tripla del +11 (77-66), da quella tripla è partito un break di 18-5 per il massimo vantaggio sul 92-71.

San Antonio Spurs – Golden State Warriors 101-95
SAS: Jefferson 17, Duncan 15 811 rimb), Blair 12, Parker 21
GSW: Lee 13 810 rimb), Ellis 38, Curry 20, Thompson 10

Malgrado i 38 punti di uno scatenato Monta Ellis, i Golden State Warriors non riescono superare gli Spurs a San Antonio; ospiti che son stati sul +8 (80-88) a metà dell’ultimo quarto, l’ottima difesa di Danny rene su Ellis ha costretto il leader dei Warriors ha tirare 2/8 nei minuti rimanenti, San Antonio ne ha approfittato piazzando un 21-7 che ha chiuso i giochi.

Denver Nuggets – Sacramento Kings 110-83
DEN: Koufos 10 (11 rimb), Mozgov 11, Afflalo 11, Harrington 15, Fernandez 12
SAC: Thornton 23, Cousins 26

Italian Job: Gallinari 8 pt (4/6 da 2), 4 rimb, 3 ass, 2 perse, 2 rec, 1 stop

Bene Nuggets in casa contro i Kings; Sacramento non è mai scesa in campo, ha tirato col 32% dal campo (30/93) e ha pagato subendo un break di 22-3 che ha dato il +22 (39-17) a Denver ad inizio secondo quarto, nei primi 5′ i Kings hanno sbagliato i primi 7 tiri.

Los Angeles Clippers – Houston Rockets 117-89
LAC: Butler 11, Griffin 22, Billups 13, Paul 20 810 ass), Foye 16
HOU: Scola 12, Martin 14, Lowry 17, Parsons 11

Ai Clippers basta un super primo quarto da 41 punti segnati per archiviare i Rockets; nella prima frazione Chris Paul ha dominato segnando 11 punti e registrando 5 assist, alla prima sirena Clips avanti di 15 (41-26).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • ML13

    se i Knikcs non dovessero cacciare entro un mese D’Antoni saranno dolori anche quest’anno per loro! la loro difesa è veramente inguardabile ed in attacco dipendono troppo da Melo (per scelta del coach o per sua presunzione).
    Fatto sta che siamo alle solite nella grande mela! Pensano di più a vendere i tagliandini che mettersi in testa che competere per le zone alte richiede molta più presenza in difesa sul parquet!
    Un saluto ragazzi..