La sorpresa Cardinals, i perché dell’ascesa

Contro i pronostici gli uomini di coach Pitino stanno sorprendendo tutti malgrado un Silva nell’ombra.

A inizio stagione avevamo messo i Louisville Cardinals in 16° posizione nel ranking, ma l’inzio di stagione da record (12-0) l’ha fatta subito salire nelle graduatorie.

Nell’ultima settimana del 2011 e in questi primi giorni del nuovo anno la squadra ha mostrato segni di flessione contro Georgetown e Kentucky ma soprattutto con la Providence University chiusa con un -31 che deve essere cancellato il prima possibile. La partita di stasera contro Marquette sarà la prova del 9 per vedere la crisi è davvero passatao se si prospetterà una seconda parte di stagione in salita per Lousiville.

Avevamo parlato anche di Peyton Silva, il quale secondo i più esperti avrebbe dovuto guidare la squadra di coach Rick Pitino dal punto di vista offensivo, ma sta deludendo le attese mostrando peggioramenti in tutte le statistiche a partire dai punti  (oltre un punto di meno in 3 minuti in più di gioco) passando per le 3.6 palle perse a partita che per un PG sono comunque troppe anche a fronte dei soli 5 assist forniti ai compagni.

Il punto di forza di questa squadra è stata sicuramente la scoperta dei sophmore Russ Smith e Gorgui Dieng; il primo è una Play-Guardia che quest’anno sta trovando minuti importanti e sta trovando la giusta fiducia dai compagni, giocatore dal fisico minuto fa delle penetrazioni il suo punto di forza e non disdegna il tiro pesante che però deve migliorare per essere più decisivo; 12 punti, 2 rimbalzi e 2 assist in poco più di 21 minuti in campo sono oro Puro e lo fanno uno dei giocatori con il rapporto punti/minuto più alto che raggiunge lo 0,58, più alto del campionato.
Il secondo è un centrone africano molto atletico, anche lui in un anno eccezionale con 10 punti e 9 rimbalzi ma soprattutto con 3.3 stoppate(7°) in 30 minuti di gioco.

Le speranze future dei Cardinal dipendono da questi due “rookie al secondo anno” che stanno tenendo in piedi la squadra, il record attuale è di 14-4, 10imi nella “Big East”.

La diretta di stasera

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste