Millsap domina a Denver, Spurs 9-0 in casa!

L’ala dei Jazz fa la differenza al Pepsi Center come Robinson a Detroit, San Antonio ancora imbattuta tra le mura amiche.

 

 

 

Detroit Pistons – Golden State Warriors 91-99
DET: Prince 20, Monroe 25, Gordon 15, Stuckey 14
GSW: Wright 11 (11 rimb), Lee 24, Ellis 22, Udoh 10, Rush 12, Robinson 10

Buon vittoria esterna dei Warriors al Palace di Detroit, Lee e Liss combinano per 46 punti ma è il solito Nate Robinson a fare la differenza; infatti “KryptoNate” ha realizzato 6 punti consecutivi nel break di 10-0 Warriors dopo appena 3′ del 4° periodo, con quale parziale gli ospiti sono scappati sul +15 (73-88) e non si sono più girati in dietro. Quella di stanotte è la seconda vittoria di Golden State a Detroit negli ultimi 17 incontri.

Denver Nuggets – Utah Jazz 96-106
DEN: Gallinari 18, Nene 18, Afflalo 16, Lwason 13, Harrington 10
UTA: Hayward 19, Millsap 26 (12 rimb), Jefferson 18 (12 rimb), Harris 10, Burks 10

Italian Job: Gallinari 18 pt (0/2, 2/4, 12/12), 4 rimb, 4 ass, 1 stop

Ai Nuggets non sono basti i 18 punti a testa del Gallo e di Nene per evitare il K.O casalingo contro Utah, trascinata nell’ultima frazione da Paul Millsap; l’ala dei Jazz ha firmato a referto 24 punti finali, 16 dei quali nell’ultimo quarto con 10 consecutivi che hanno stroncato la rimonta di Denver. Una tripla di Gallinari dava il -2 (79-81) dopo 90″ di gioco, poi Millsap si mette in proprio col suo break di 10-2 che ha dato il +10 (81-91) a metà fazione.

San Antonio Spurs – Phoenix Suns 102-91
SAS: Duncan 24 (11 rimb), Blair 14, Leonard 12, Parker 17
PHX: Gortat 24 (15 rimb), Dudley 12, Nash 20 (10 ass), Morris 14, Brown 10

Chi in casa non fallisce mai sono i San Antonio Spurs, con la vittoria di stanotte il record all’AT&T Center dice 9-0! Texani sempre al comando delle operazioni toccando diverse volte la doppia-cifra di vantaggio, gli avversari però non demordono e riescono a ricucire il distacco . A 4’42” Nash segnava il -5 (94-89) ma di risposta gli è arrivato un 6-0 firmato Parker, Jefferson, Duncan che ha chiuso i giochi a 1’48” sul 100-89.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B