Anthony fa mea-culpa: “Dovrei tirare di meno”

L’ala dei Knicks si prende le colpe delle ultime uscite perdenti della sua squadra e ammette i suoi sbagli.

I New York Knicks stanno attraversando un brutto momento: persole ultime 6 partite, il pubblico stanco di Mike D’Antoni inneggia il nome di Phil Jackson, Stoudemire sciopera in campo e Carmelo Anthony (27 anni) spara una media di 20 e passa tiri ad uscita con percentuali pietose.

Proprio Melo è finito al centro dell’occhio del ciclone, l’ultimo K.O casalingo contro l’ex Gallinari ha scatenato i media new yorkesi contro il prodotto di Syracuse che, alla fine, ha a messo le sue colpe al “New York Times“: “Ho già vissuto situazioni come queste, quando i tiri tendono a non entrare” aggiungendo: “Non lo so, mi passano tante idee nella testa, forse dovrei prendermi meno tiri e passare di più”.

Anche Anthony è stato contestato sabato dal pubblico del Madison Square Garden e lui risponde così:” Va bene, mi prendo le colpe delle sconfitte. Il coach fa affidamento su di me in attacco e se io sbaglio è colpa mia”.

Parole che fanno di certo onore a Melo che nelle ultime 4 partite ha tirato complessivamente col 32% dal campo prendendosi la bellezza di 105 tiri, la sua media punti è di 25.7 con 4.2 assist ad uscita; ma perché non si va ad intervistare Amar’e Stoudemire (29 anni), reo di 1 solo tiro (e per giunta realizzato) nei 2 supplementari contro Denver  e di un atteggiamento al quanto seccato ed infastidito.

LE PARTITE DELLA NOTTE (22/01/12)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B