Mayo castiga Denver, vendetta Celtics, ok Melo

A Memphis il 6° uomo stronca i Nuggets all’overtime, Boston e Warriors vincono tirate, facili Lakers,Hawks e NY con Melo.

 

 

 

Toronto Raptors – Atlanta Hawks 77-100
TOR: Bayless 14, Davis 11 (11 rimb), Forbes 10
ATL: Williams 10, Pachualia 10, Johnson 30, Teague 10, McGrady 15

Italian Job: Bargnani DNP

Tutto facile per gli Hawks sul campo degli Toronto Raptors; i falchi chiudono il secondo quarto con un break di 20-6 compresa una tripla pazzesca ad 1″ di Joe Johnson che segna il +19 (37-56) all’intervallo. Gli Hawks hanno tirato col 66% nel secondo quarto e JJ ha totalizzato 30 punti in 30′ di gioco.

Cleveland Cavaliers – Boston Celtics 90-93
CLE: Jamison 12, Varejao 20 (20 rimb), Irving 21, Gee 11, Sessions 6 (10 ass)
BOS: Pierce 20, Garnett 13, O’Neal 12, Allen 12, Bass 12

I Celtics (sempre privi di Rondo) si prendono la loro rivincita sui Cleveland Cavaliers senza però soffrire; Boston entra nel 4° periodo con un considerevole vantaggio (+18, 58-76), però anche stavolta si addormenta e si fa rimontare fino al -2 (87-89) realizzato da Irving a 1’18” dall’ultima sirena. Garnett risponde al rookie e nei 44″ finale i Cavs avranno ben 3 occasioni consecutive per accorciare, Varejao, Jamison e Irving non la buttano dentro e Pierce manderà i titoli di coda dalla lunetta.

Indiana Pacers – New Jersey Nets 106-99
IND: Granger 21, Hibbert 18 (14 rimb), George 24, Hansbrough 10
NJN: Humphries 13 (10 rimb), Morrow 28, Williams 34, Farmar 10

Deron Williams ed Anthony Morrow combinano per 64 punti ma non bastano ai Nets per espugnare la Conseco Field House, stanotte in versione old-style; Indiana comanda per tutto il match toccando anche vantaggi importanti come il +18 (97-79) dopo 3′ dell’ultima frazione. Poi però gli uomini di Vogel vanno in coro-circuito sbagliando fiversi tiri, New Jersey non si fa sfuggire l’occasione e con un 16-1 arriva fino al -3 (98-95) con 3’15” da giocare. A 39″ la giocata chiave del match, Danny Granger cattura un prezioso rimbalzo dopo un errore al tiro di Collison, dal suo recuper Hibbert andrà in lunetta (1/2) per il +4 (103-99) che segnerà di fatto il match.

New York Knicks – Detroit Pistons 113-86
NYK: Anthony 25, Stoudemire 15, Chandler 17, Fields 18, Walker 11
DET: Prince 10, Monroe 13 (12 rimb), Stuckey 13, Jerebko 15

Carmelo Anthony stringe i denti e all’ultimo scende in campo, firma a referto 25 punti (9/14 dal campo) e guida i Knicks al successo sui Pistons; NY gioca un eccellente primo quarto (chiuso 33-24) con 21 punti del duo Anthony-Fields e ben 10 assist (su 25 totali). Il break che chiude la partita arriva a 9’13” del 3° quarto, un 10-0 che da il +21 (70-49) con 5 punti di Stoudemire.

Memphis Grizzlies – Denver Nuggets 100-97 OT
MEM: Gay 20 (13 rimb), Gasol 23 (13 rimb), Allen 17, Conley 11, Mayo 18
DEN: Nene14, Lawson 12, Harrington 23 (10 rimb), Miller 20

Italian Job: Gallinari 8 pt (1/6, 0/4, 6/6), 7 rimb (2 off), 1 persa

Al FedEx Forum di Memphis i Grizzlies e i Nuggets danno vita ad un grande match, concluso solo all’overtime; al supplementare ci porta Tony Allen con una schiacciata a 5″ dall’ultima sirena per il 91-91, Andre Miller non troverà l’appuntamento col buzzer-beater. Denver parte forte andando sul +4 (93-97) con 2’27” da giocare poi gli uomini di Karl da quel momento non realizzeranno più un canestro (0/4), Memphis sorpassa gli ospiti con la bomba di O.J Mayo a 35″ (98-97) e allunga sul +3 con i liberi di Conley. Fernandez si prende l’ultimo tiro ma niente da fare. Male Gallinari con 1/10 dal campo.

Los Angeles Lakers – Charlotte Bobcats 106-73
LAL: Gasol 10, Bynum 20 (11 rimb), Bryant 24, Goudelock 12, Murphy 12, Barnes 10
CHA: Diaw 11, Henderson 14, Walker 12, Brown 12

Casa dolce casa per i Lakers che passeggiano senza problemi sui disastrati Bobcats; con due primi quarti fotocopia (30-18, 30-18) i giallo-viola vanno al riposo sul 60-36 con Bynum autore di 14 dei suoi 20 finali.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 93-90
GSW: Wright 15, Lee 15, Ellis 12, Rush 20, Robinson 11
SAC: Thompson 13 (11 rimb), Cousins 21 (14 rimb), Evans 10 (rimb)

Vittoria di misura per i Warriors contro i Kings; successo arrivato grazie alla freddezza dalla lunetta dei padroni di casa specie di Brandon Rush, dopo la tripla del -1 Kings (91-90) realizzata da Tyreke Evans, Rush non trema e fa 2/2, ancora Evans ci riproverà per la vittoria ma non avrà buona sorte.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B