Indiana Hoosier, da 20 a 20!

Dopo 5 anni deludenti e vissuti nell’ombra, gli Hoosier stanno disputando una grande stagione trascinati da Cody Zeller!

Se ci fosse il premio Most Improvered Team lo vincerebbero senza ombra di dubbio gli Indiana Hoosier che stanno disputando la migliore stagione degli ultimi 5 anni.

Tom Crean è alla 4° stagione sulla panchina di Indiana e ha sempre avuto un record perdente sempre con 20 o più partite perse. Quest’anno le cose sono iniziate subito meglio, le 12 vittorie con cui è iniziata la stagione hanno subito fatto vedere che qualcosa in questa squadra era cambiato, cambiato in positivo.

Uno dei punti di forza di questa squadra è stato senza dubbio l’arrivo del Frashman Cody Zeller, (fratello di Tyler di UNC, ndr) gia alle sue prime partite si è dimostrato essere un vero e proprio anello fondamentale nella catena degli Hoosier; 16 punti con il 65% al tiro e oltre 6 rimbalzi di media in 28 minuti in campo lo rendono uno dei migliori giocatori al primo anno dell’ intero college basketball. Watford si sta tirando indietro per lasciare più libertà a Zeller ma il suo apporto è molto importante alla causa degli Hoosier con 12 punti e 5 rimbalzi a partita; in questa stagione sta giocando più lontano da canestro e le sua percentuale al tiro da 3 è passata dal 38% al 43% .
In questa stagione si stanno dimostrando una squadra che non butta via tiri preziosi, il 49,5% al tiro la mette in 4° posizone in tutta la Division I.

L’unico punto debole sono i rimbalzi, 180esimi in tutta la division I con 30.5 carambole e fatto statisitico ma importante, in 5 delle 6 sconfitte hanno perso nel confronto sotto le plancie anche con avversari più che abordabili.
I record del leggendario Bob Knight resteranno lontani ancora per parecchio tempo, ma questa stagione sarà ricordato come una delle più vincenti della storia degli Hoosier

Tom Crean è l’uomo del cambio di marcia, quando allenava Marquette (2000/08) passo da una semplice apparizione al torneo nel 2002 con un record di 26-7 (15-14 il precedente) alle final four nel 2003 con un record di 27-6 dando fiducia al “freshman del secondo anno” Dwyane Wade che nella stagione della consacrazione viaggiò a 21 punti, 6 rimabalzi e 4 assist di media.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno!

Nickname: Ste