Three Kings per 67, Durant spazza via i Lakers

Miami vince l’8ava di fila, Durant e i Thunder battono i Lakers, Atlanta limita Howard e gli Spurs tornano in gran carriera a Denver.

 

 

 

Miami Heat – New York Knicks 102-88
MIA: James 20, Bosh 25, Wade 22, Cole 10
NYK: Anthony 19, Stoudemire 13, Chandler 10, Smith 14, Novak 12

La “Linsanity” viene annullata (8 punti, 1/11 dal campo e 8 perse) all’American Airlines Arena di Maimi sotto i colpi dei “Three Kings”; nel primo tempo New York resta a contatto (51-47) grazie esclusivamente ai rimbalzi o offensivi e quindi alla seconde chance, poi la difesa di Miami strige ulteriormente le viti, fa sparire Lin dal campo, e a 5′ dalla sirena del 3° quarto arriva il break di 7-0 che lancia gli Heat sul +13 (75-62). I Knikcs non riusciranno più a sedere sotto la doppia-cifra di distacco, James sfiora la tripla-doppia (20+9+8), Miami all’8^ W consecutiva!

Atlanta Hawks – Orlando Magic 83-78
ATL: Smith 22 (12 rimb), Pachulia 4 (13 rimb), Teague 13, Greeb 14, Pargo 15
ORL: Turkoglu 11, Anderson 10, Howard 12 (12 rimb), Redick 13

Gli Atlanta Hawks superano gli Orlando Magic grazie ad una ottima difesa su Dwight Howard, limitato a 12 punti con 5/7 dal campo; l’uomo del match per i falchi è stato Willie Green, suoi i 5 punti consecutivi a 3’15” dalla fine che hanno dato il +6 (74-68), poi dalla lunetta Pachulia, Radmanovic e Teague conserveranno il vantaggio. Per Orlando non una buona serata da 3 punti (7/32, 21%).

Denver Nuggets – San Antonio Spurs 99-114
DEN: Brewer 23, Afflalo 19, Miller 20
SAS: Jefferson 17, Duncan 18, Blair 28 (12 rimb), Green 16, Parker 16, Bonner 12

Dopo la debacle di Portland i San Antonio Spurs riprendono il loro cammino vincendo a Denver (priva di Lawson e Fernandez) con un DeJuan Blair da 28 punti e 12 rimbalzi; incontro già segnato nella prima frazione, sul -1 Nuggets (7-7) i texani hanno rifilato un parziale terrificante di 19-1 toccano il 7-26 a 2’18” dalla prima sirena, il quarto si chiuderà sul 13-35 nero-argento.

Italian Job: Gallinari DNP

Oklahoma City Thunder – Los Angeles Lakers 100-85
OKC: Durant 33, Ibaka 11 (13 rimb), Westbrook 19, Harden 16
LAL: Gasol 22, Bynum 14 812 rimb), Bryant 24

Anche Kobe Bryant (7/24 dal campo) deve arrendersi ai Thunder sotto le bordate di Kevin Durant (12/22 dal campo); nel secondo e terzo quarto i Thunder hanno realizzato complessivamente 54 punti (27 e 27) contro i 39 (20 e 19) degli avversari, entrando nell’ultima frazione avanti di 11 (73-62), il colpo di grazia per i giallo-viola arriva a metà periodo con un 7-0 cominciato con un gioco da 3 punti firmato Westbrook e chiuso con una schiacciata in tap-in di Perkins, 88-74 a 4’29” e match in congelatore.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B