Duke – North Carolina 70-88

I Tar Heels si vendicano della sconfitta dell’andata e si impongono pesantemente al Cameron Indoor  con Marshall in prima fila.

 

 

 

 

Duke Blue Devils (#3) – North Carolina Tar Heels (#6) 70-88 (24-48)

UNC: Bullock 12, Barnes 16, Marshall 20(10 ast), Henson 13 (10 rimb), Zeller 19 (10 rimb), White, Hairston 2, McAdoo 6, Watts.
All.Williams

Duke: Curry 12, Mason Plumlee 17 Rivers 15, Thornton 6, Kelly 2, Cook 2, Dawkins, Miles Plumlee 16(11 rimb.)
All.Krzyzewski

Top performance:
Rimbalzi: Miles Plumlee 11 (6 off, Duke)
Assist: Marshall 10 (UNC)
Recuperi: Mas. Plumlee, Q.Cook 2 (Duke)
Palle perse: Rivers (Duke), Marhsall 4 (UNC)
Stoppate: Mas. Plumlee 2 (Duke)

MVP: Kendall Marshall (UNC) 20 punti (6/12, 1/3, 5/6), 10 assist, 4 rimbalzi, 4 perse, 1 recupero

Recap

Al Cameron Indoor Stadium davanti a 9’500 spettatori è andato in scena il secondo atto del Derby d’America Duke-North Carolina. All’ “andata” Duke si impose 85-84

La partita parte subito bene per North Carolina che trova con facilità il canestro con Tyler Zeller e H.Barnes, al primo time out Televisivo, UNC si trova avanti di 13 lunghezze sul 18-5. Duke fatica sia in attacco che in difesa e dopo 9 minuti il vantaggio di North Carolina sale a 16 punti sul 24-8. Nei successivi due minuti Rivers cerca di riportare i suoi in partita con 7 punti consecutivi ma il ritardo è sempre superiore ai 10 punti e a 7 dall’ intervallo il punteggio dice 32-19 per UNC. A questo punto la difesa di Duke cede il passo all’ attacco avversario concedendo altri 16 punti riuscendo a segnare solo 1 volta dal campo. Il primo tempo si chiude con il punteggio di 48-24 per i Tar Heels.

Nei primi minuti della riprese Duke cerca una timida rimonta passando dal -24 al -16 in 4 minuti, ma la partita rimane saldamente in mano agli ospiti che nel giro di 3 minuti rispediscono a -20 la truppa di coach K. Sul 63-43 a 12’ dalla fine. La partita sembra in mano di Barnes e co. Ma a 6’ dalla sirena Duke ritorna clamorosamente a -11 sul 75-64 e la partita sembra essere nuovamente riaperta ma l’attacco non produce lo sforzo extra per avvicinarsi ulteriormente e non trova più il canestro per 4 minuti fino a 2 dalla fine quando UNC è tornata sul +16.

I minuti restanti trascorrono senza nessun sussulto e la partita si chiude con la vittoria di North Carolina per 88-70.

 

 

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste