Los Angeles Los Lakers – Miami El Heat 93-83

Bryant parte forte, World Peace lo aiuta nel momento di difficoltà e i Lakers battono gli Heat del solo James con Wade inguardabile.

 

 

 

Los Angeles Los Lakers – Miami El Heat 93-83 (28-20; 50-38; 71-62)

Los Lakers: World Peace 17, Gasol 11 (10 rimb), Bynum 16 (13 rimb), Bryant 33, Fisher 4, Barnes 2, Blake 3, Goudelock 7, Murphy, Walton ne, Kapono ne, Ebanks ne.
All. Brown

El Heat: James 25 (12 rimb), Haslem, Anthony 7, Wade 16, Chalmers 15, Battier 7, Cole 3, Howard 3, Miller 6, Pittman 1, Jones ne, Harris ne, Curry ne.
All. Spoelstra

Top performance:
Rimbalzi: Bynum 13 (3 off, LAL)
Assist: James 7 (MIA)
Recuperi: World Peace 4 (LAL)
Palle perse: Wade 5 (MIA)
Stoppate: Bynum 4 (LAL)

MVP: Kobe Bryant (LAL) 33 punti (14/21, 0/2, 5/7), 3 rimbalzi (1 off), 1 assist, 3 perse.

I Tempo

Inizio di partita scintillante per i padroni di casa con Kobe Bryant che nei primi 6’ segna 12 (5/5 dal campo) dei 16 punti dei suoi per il 16-9 Lakers, il tutto con degli Heat molto macchinosi e lenti nell’esecuzione offensiva.
La bomboletta dei graffiti di Bryant continua a spruzzare e il fatturato alla prima sirena è di 18 punti (8/10) su 28 dei giallo-viola, dall’altra parte male il duo James-Wade che complessivamente ha tirato 6/14.

Nel secondo quarto Spoelstra tiene solo James in campo ma L.A, con Bryant in panchina, tocca il massimo vantaggio sul +11 (36-25) dopo 3’ grazie a due triple del rookie Goudelock. Gli ospiti giocano male e si affidano alle fiammate alterne di Wade e Chalmers con James “sacrificato” su Gasol in difesa, però tutti questi sforzi sono vani perché Andrew Bynum nel pitturato non ha rivali e tiene avanti i Lakers, a 2’ dall’intervallo Metta World Peace spara la tripla del +16 (50-34) piegando letteralmente le gambe a Miami che comunque limita i danni chiudendo sotto di 12 al riposo.

I Numeri all’Intervalllo

– Kobe Bryant top-scorer del match con 20 punti, 18 dei quali nel 1° quarto per un 8/11 dal campo.
– James e Wade chiudono al riposo con 20 punti (14 e 6) e un complessivo di 9/21.
– Percentuali dal campo che parlano da sole: Lakers 51% (19/37) Heat 39% (15/39).
– Per Bynum 7 rimbalzi su 22 dei Lakers.

II Tempo

Nel terzo quarto Miami alza il volume della radio su entrambi i fronti, specie in difesa, e con un 7-0 torna in partita sul -7 (56-49), l’attacco Lakers va in black-out, Bryant limitato da un ottimo Shane Battier e a 4’21” LeBron scippa un rimbalzo offensivo per il layup del -2 (60-58). I giallo-viola sembrano gli Heat del primo tempo affidandosi solo alle giocate del Mamba e a qualche magata di World Peace, Miami però non riesce ad approfittarne sprecando con Chalmers la tripla del possibile -1 sul 64-60, L.A ringrazia e chiude avanti di 9 alla sirena del 3° periodo. Nel finale doppio tecnico fischiato a Gasol e LeBron per un piccolo screzio.

Nei primi 3’ del 4° periodo Spoelstra tiene LeBron in panchina lasciando Wade in campo con le seconde linee e gli Heat restano sotto di 9 (77-68), “Flash” conferma di essere in una serata poco felice (peggiore in campo) e dopo un suo fallo offensivo Metta lo punisce col jumper del +11. James torna e di conseguenza anche gli Heat tornano a bussare alla porta dei giallo-viola sul -7 (79-72) poi Wade commette il 6° fallo su Bynum abbandonando la partita quando sul tabellone luminoso mancano 5’15”.
LeBron da tutto quello che ha ma è troppo solo e Bryant a 2’28” gli rifila il colpo del K.O con un superbo 4-0 personale per il +10 (85-75) che di fatto mette in congelatore le ostilità.

Los Angeles vince e Bryant interrompe la striscia di 5 K.O consecutivi contro James, per gli Heat non è bastato un grande ma solo LeBron James che non ha avuto niente (se non danni) dall’amico Wade.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B