Rondo piega la Linsanity, D-Will pazzesco: 57 punti!

Il PG e il capitano superano NY, Bryant e Wolrd Peace battono Miami, D-Will incredibile contro Charlotte, Paul salva i Clips, ok Rose.

 

 

 

Boston Celtics – New York Knicks 115-111 OT
BOS: Pierce 34, Bass 18, Garnett 18, Garnett 18 (10 rimb), Allen 12, Rondo 18 (17 rimb, 20 ass)
NYK: Anthony 25, Stoudemire 16 (13 rimb), Lin 14, Novak 14, Shumpert 14

Bellissima partita al TD Garden di Bostin tra Celtics e Knicks con i verdi vincenti solo all’overtime grazie alla tripla-doppia di Rajon Rondo e al cuore di Paul Pierce; Boston rimonta con un pazzesco 3° quarto (break di 23-6 per il +12 a 3′ dalla fine) ma gli ospiti reagiscono con l’ex Nuggets riportando la partita sull’equilibrio. Negli ultimi minuti di 4° quarto è un duello Anthony-Pierce con il primo che triva la zampata del sorpasso sul 100-101 a 29″, Pierce sbaglia, Novak fa 2/2 e NY avanti di 3 (100-103), ma “The Captain and The Truth” ci mette tutto il suo orgoglio nella tripla che a 4″ porta le squadre all’overtime! La sfida viene decisa a 3’32” da 5 punti consecutivi di Ray Allen per il 110-105, New York non riuscirà più a rimontare.
Jeremy Lin esce letteralmente distrutto dalla sfida con Rondo chiudendo con 14 punti (6/16 dal campo), 5 assist e 6 perse (su 22 di NY).

Pierce porta tutti all’overtime
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ymMO2_KvE0U&hd=1]

Los Angeles Los Lakers – Miami El Heat 93-83

Toronto Raptors – Golden State Warriors 83-75
TOR: J.Johnson 12 (12 rimb), A.Johnson 11 (13 rimb), DeRozan 25, Barbosa 18, Davis 2 (12 rimb)
GSW: Lee 22 (12 rimb), Ellis 20

Italian Job: Bargnani DNP

Buona vittoria per i Toronto Raptors che trascinati da DeMar DeRozan hanno avuto la meglio sui Warriors; Golden State rimonta nel finale ma prima Barbosa segna la tripla del +7 (78-71) a 1’55” dalla fine e poi Ellis ha la palla per accorciare sul -4 a 17″ ma il tiro di Monta non va a segno e Johnson chiuderà i giochi dalla lunetta.

Charlotte Bobcats – New Jersey Nets 101-104
CHA: Maggette 24, Henderson 15, Augustin 12, Walker 14, Mullens 12
NJN: Humphries 11 (13 rimb), Williams 57, She.Williams 10

Seppur contro la peggior squadra NBA, Deron Williams ci regala ma miglior prestazione offensiva della stagione chiudendo a referto con 57 punti (16/29 dal campo e 21/21 dalla lunetta) nella W Nets; vittoria arrivata in volata e con brivido finale, infatti a 1’17” D-Will segna 5 punti in sequenza per il +7 (94-101) con 34″ da giocare, Corey Maggette ci mette l’orgoglio e a sua volta realizza 7 punti consecutivi tra i quali la tripla a 3″ per il -2 (101-103). MarShon brooks va in lunetta a 1″ per chiudere la partita, fa 1/2 e D.J Augustin ha sulla sirena la palla per il pareggio, ma la sua tripla non troverà il fondo del secchiello.

La notte di D-Will
[youtueb:http://www.youtube.com/watch?v=UZHTnOizKxs&hd]

Philadelphia 76ers – Chicago Bulls 91-96
PHI: Iguodala 14, Brand 14 (13 rimb), Holiday 16, Vucevic 14, Young 17
CHI: Boozer 13, Noah 11 (18 rimb), Rose 35

I Chicago Bulls non si fanno pregare e, sfruttando il K.O di Miami, colgono un’importante vittoria a Philadelphia pr allungare sui diretti rivali dell’East, il tutto con il solito Derrick Rose a dirige le operazioni; partita equilibrata per tre quarti, poi Chicago ha cambiato marcia ad inizio 4° periodo piazzando il break decisivo di 15-2 e scappando sul +13 (68-81), nel break due triple di Deng e un gioco da 3 punti di D-Rose.

Houston Rockets – Los Angeles Clippers 103-105 OT
HOU: Parsons 11, Scola 16 (12 rimb), Dalembert 17 (12 rimb), Martin 25, Lowry 14, Lee 13
LAC: Butler 14, Grifin 14 (11 rimb), Jordan 8 (11 rimb), Foye 15, Paul 28 (10 ass), Williams 14, Martin 10

È stato necessario un supplementare al Toyota Center ai Los Angeles Clippers per avere la meglio sui Rockets; Houston che proprio sul finire dei regolamentari, a 18″, ha avuto anche la chance di vincere con Dalembert in lunetta sul 96-97 Clips, l’ex centro di Phila però ha fatto 1/2, e l’ultimo attacco Clips non ha dato nulla. Il supplementare lo ha deciso la classe di Chris Paul, suo il layup del sorpasso e suo il libero che hanno dato il +2 (103-105) a 4″. I Rckets hanno avuto però ben due chance di vincere e pareggiare, prima con la tripla di Kevin Martin e poi col tap-in sulla sirena di Dalembert, entrambi sbagliati.

Phoenix Suns – Sacramento Kings 96-88
PHX: Frye 11 (10 rimb), Gortat 14 (17 rimb), Dudley 14, Nash 19, Brown 13
SAC: Evans 17, Cousins 16 (14 rimb), Thornton 21

Terza vittoria consecutiva per i Phoenix Suns di Steve Nash, vincenti nella notte sui pistoleri (38/99 dal campo) dei Sacramento Kings; avanti 74-73 dopo 3′ del 4° quarto, i padroni di casa sono scappati via con un 11-1 chiuso con la tripla di Dudley per il +11 (85-74) a 7’45” dal termine. Sacramento è tornata in partita fino al -3 (85-82) ma una tripla di Nash ha spento i sogni di rimonta dei viola.

San Antonio Los Spurs – Denver Nuggets 94-99
SAS: Duncan 14, Parker 25, Leonard 13
DEN: Brewer 12, Faried 11, Afflalo 14, Lawson 22 (11 ass), Harrington 16, Miller 11

La “Noche Latina” non porta bene ai Los Spurs, sconfitti tra le mura amiche dai Denver Nuggets di uno straordinario Ty Lawson; i Nuggets lapidano 16 punti di vantaggio (24-40 a 8′ dalla fine del 2° quarto) ma vengono graziati da Tim Duncan, sul 92-95 TD commette un sanguinoso 0/2 dalla lunetta, uno 0/2 che sarà pesantissimo visto che poi lo stesso Duncan porterà gli Spurs sul -1 a 29″. A 11″ invece Lawson si mette in proprio e segna il jumper che di fatto decide il match, visto che poi Neal sbaglierà la tripla del pareggio a 6″.

Italian Job: Gallinari DNP

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B