Rose stronca i Knicks, Boston espugna L.A

New York crolla sotto i colpi di D-Rose e si fa agganciare dai Bucks, Boston batte i Clips, vittorie esterne di misura per Bobcats e T-Wolves.

 

 

 

 

New Jersey Nets – Milwaukee Bucks 99-105
NJN: Gooden 23, Jennings 34, Dunleavy 15, Udrih 15
MIL: Humphries 31 (18 rimb), Brooks 10, Farmar 17, Morrow 17, Freen 11

I Milwaukee Bucks sfruttano l’assenza di Deron Williams nelle file dei Nets per vincere in trasferta e portarsi a pari record (18-24) con i New York Knicks per l’8° posto ad East; New Jersey comanda per gran parte del match poi nel 4° periodo subisce il sorpasso degli ospiti m comunque rimane una partita equilibrata, a stroncarla sarà un break di 10-3 aperto con una tripla di Jennings e chiuso con un’altra tripla di Mike Dunleavy, 89-99 a 1’30” dal termine e incontro chiuso. Vano il career-high di Kris Humphries.

Chicago Los Bulls – Nueva York Knicks 104-99
CHI: Boozer 15, Noah 12 (10 rimb), Brewer 11, Rose 32, Gibson 15 (13 rimb)
NYK: Anthony 21, Stoudemire 20, Chandler 13 (10 rimb), Fields 12, Lin 15

Neanche la “Noche Latina” riesce a risollevare i Knicks caduti per la sesta volta consecutiva, loro carnefici i Los Bulls di Derrick Rose; a 2’07” dalla sirena finale Nueva York è sotto solo di 5 (95-90) e palla in mano, Stoudemire si fa stoppate da Noah che riesce a chimera uanche un time-out, palla a due tra il francese e l’ex Suns, la vince Noha che manda in contropiede 1-Vs-1 Rose con Lin, l’MVP segna e regala il +7 ai suoi a 1’30” che poi diventerà +9 (99-90) dopo altri due liberi sempre di D-Rose.

New Orleans Hornets – Charlotte Bobcats 71-73
NOH: Ariza 12, Kaman 12 (16 rimb), Belinelli 12, Jack 15, Aminu 10
CHA: Biyombo 12, Henderson 15, Walker 14

Italian Job: Belinelli 12 pt (4/7, 3/8, 1/1), 2 perse

Vittoria esterna e di misura dei Bobcats sul campo degli Hornets; Charlotte guida di 13 (58-71) a 7’44” dalla fine poi va in black-outt e si fa rimontare fino al +2 (71-73) a 1’04”, sarà Jarret Jack a decidere nel male la partita con un sanguinoso fallo offensivo a 31″, Charlotte non segna e a 1″ Ariza avrà la palla del pareggio ma verrà stoppato da Biyombo!

San Antonio Spurs – Washington Wizards 112-97
SAS: Duncan 14, Blair 11 (12 rimb), Parker 31, Neal 17
WAS: Booker 11, McGee 21 (15 rimb), Crawford 19, Wall 12, Young 18

Nessun problema per gli Spurs in casa contro i Wizards con Tony Parker dominatore del match (31 punti e 7 assist); San Antonio tocca 18 punti di vantaggio sul 51-33 dopo appena 5′ del 2° quarto, i capitolini però non si perdono d’animo e arrivano fino al -9 (95-86) a 7’56” dalla fine, TP9 risponde alla rimonta ospite con 4 punti consecutivi, +13 (99-86) e match in gelo per i texani.

Utah Jazz – Detroit Pistons 105-90
UTA: Millsap 12 (10 rimb), Jefferson 33 (12 rimb), Harris 19, Miles 15
DET: Monroe 14, Stuckey 29, Knight 11, Gordon 12

Anche i Jazz archiviano la pratica Piston senza troppi problemi grazie anche ai 33 punti di Al Jefferson; Detroit tocca il -1 (89-88) con un libero di Prince a 3’38” dalla sirena finale, poi è un assolo Jazz in quanto gli uomini di coach Corbin chiuderanno la partita con un parziale di 16-2 (9 di Jefferson) con gli ospiti che non vedranno più il canestro se non dalla lunetta.

Phoenix Suns – Minnesota Timberwolves 124-127
PHX: Hill 10, Frye 18, Dudley 28, Nash 25 (10 ass), Lopez 10, Brown 11, Telfair 10
MIN: Love 30, Pekovic 14, Ridnour 10, Ellington 15, Beasley 15, Williams 19

Nella partita delle non difese sono i T-Wolves di Kevin Love ad avere la meglio sui Sun si Steve Nash; finale in volata deciso dalla freddezza degli uomini di coach Adelman, a 17″ Ridnour non trema per allungare sul +3 (122-125), successivamente Dudley sbaglierà da 3, Gortat prenderà il rimbalzo con fallo ma dalla lunetta commetterà un pesante 0/2, Wes Johnson invece sarà glaciale per il +5 a 10″ dalla fine.

Los Angeles Clippers – Boston Celtics 85-94
LAC: Griffin 24, Jordan 6 (13 rimb), Paul 14, Williams 21
BOS: Bass 10, Pierce 25, Garnett 21, Allen 15, Rondo 12 810 ass)

Dopo 48 ore dal K.O con i Lakers, i Boston Celtics si rifanno battendo i cugini con ben 79 punti combinati dai “Big Three+Rondo”; sotto di 4 (78-74) a 4’24” dall’ultima sirena, Boston piazza un break di 9-0 chiuso con una bomba di Paul Pierce per il +5 Celtics (78-83) a 2’47”, i Clips torneranno fino al -3 (84-87) a 38″ ma sarà il classico tiro di KG a stroncare i loro sogni di rimonta.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B