Dallas vince il derby, Gallinari stende Boston

Vittoria nel derby texano per Dallas, bene Belinelli con gli Hornets e Gallinari mattatore contro Boston. Ok anche Chicago, Clippers, Utah e New York.

 

 

 

Los Angeles Clippers – Houston Rockets 95-91
LAC: Butler 11, Griffin 18, Foye 15, Paul 23, Williams 11
HOU: Budinger 19, Scola 10, Lee 25, Dragic 11, Patterson 14

Partono male i Clippers allo Staples Center e sotto i colpi di Scola e Lee chiudono il primo tempo in svantaggio (39-47). Nel secondo periodo però arriva la reazione dei losangelini che agguantano il pareggio con CP 3 (66-66) a 57 secondi dalla fine del terzo quarto e il successivo vantaggio con la bomba di Williams.
A 25” dal termine poi Paul da il +2 ai suoi (91-89), Dragic perde palla e Foye dalla lunetta non sbaglia (93-89) chiudendo di fatto i conti a 13” dal termine.


Charlotte Bobcats – Toronto Raptors 107-103
CHA: Maggette 21, Thomas 11, Henderson 24, Augustin 23
TOR: Bargnani 11, DeRozan 20, Bayless 29, Kleiza 13

Italian job: Bargnani 11 pt (3/8, 1/2, 2/2), 3 rim, 1 ass, 2 rubate, 7 palle perse

Settima vittoria stagionale per i Bobcats che grazie a un terzo periodo da 38-14, riescono ad avere la meglio sui Raptors di un Bargnani un po’ in ombra.
Nel finale ospiti che tornano in partita grazie ad una grande DeRozan ma Charlotte è glaciale dalla lunetta (31 liberi su 34) e porterà a casa una preziosa vittoria.


Indiana Pacers – New York Knicks 88-102
IND: Granger 11, Hibbert 24 (12 rimb), George 18, Collison 15
NYK: Lin 19, Anthony 16, Stoudemire 16, Smith 11

Senza Mike D’Antoni in panchina, New York vince ad Indianapolis e lo fa grazie ad un’ottima prestazione di Jeremy Lin. Ad otto minuti dalla fine con i padroni di casa sul -3 (82-79), Lin e Anthony piazzano un gioco da 8 punti consecutivi che metterà in ghiaccio la partita.
3 W per Mike Woodson in panchina.

New Jersey Nets – New Orleans Hornets 94-102
NJN: Wallace 11, Brooks 10, Williams 20, Morrow 20, Green 16
NOH: Ariza 10, Kaman 20, Belinelli 20, Jack 16, Thomas 10

Italian Job: Belinelli 20 pt (4/7, 4/6, 0/0) 2 rimb, 1 ass

Bella vittoria in rimonta per gli Hornets di un grande Belinelli. A 1’28” dal termine la tripla di Jack e il successivo canestro di Kaman danno il vantaggio agli ospiti (erano sotto di 8 ad inizio quarto periodo) che a 16” dal termine poi voleranno sul +7 con la tripla decisiva del giocatore ex Virtus Bologna.

Chicago Bulls – Philadelphia 76ers 89-80
CHI: Boozer 11, Noah 13 (11 rimb), Watson 20, Gibson 11, Korver 11
PHI: Howes 10, Holiday 30

Nella terza partita consecutive senza D-Rose i Bulls di coach Thibodeau vincono non senza patemi sui 76ers del solo Holiday, autore di 30 punti. Nell’ultimo periodo Chicago piazza un parziale di 12-4che stende Phila incapace di reagire e grazie all’ottima presenza degli uomini sotto le plance (55 rimbalzi a 39) portano a casa la vittoria numero 37.

Dallas Mavericks – San Antonio Spurs 106-99
DAL: Carter 10, Nowitzki 27, Beaubois 16, Kidd 14, Terry 17
SAS: Dunca 17, Green 17, Parker 13 (11 ass), Splitter 15

Va ai Mavericks il derby texano grazie ad una sontuosa prova di Dirk Nowitzki, autore di 27 punti. Partita tirata e decisa ad inizio quarto periodo dove un parziale di 10-1 targato Jason Terry-Nowitzki da il la ai Mavs mentre gli Spurs, aggrappati ai soli Duncan e Green, non riusciranno più a rimontare lo svantaggio nel finale.

Denver Nuggets – Boston Celtics 98-91
DEN: Gallinari 20, Faried 18 (16 rimb), Afflalo 15, Harrington 11
BOS: Pierce 22, Garnett 22, Rondo 12 (16 ass)

Italian Job: Gallinari 20 pt (2/6, 3/5, 7/8), 5 rimb, 3 ass, 1 palla rub, 2 palle perse

Vincono bene i Nuggets con un Danilo Gallinari da 20 punti e il rookie Faried che segna il suo season high e domina incontrastato a rimbalzo. Celtics, dopo essere stati sotto anche di 17, a metà quarto periodo si ritrovano sotto di 3 grazie a Rondo (16 assist) Garnett e Pierce. Un jump-shot mancato dall’ex Minnesota però darà la possibilità a Lawson e Faried di allungare e vincere la partita.

Utah Jazz – Golden State Warriors 99-92 OT
UTA: Millsap 13, Favors 23, Harris 12, Tinsley 12, Hayward 13
GSW: Wright 13, Lee 18, Thompson 17, Robinson 19

Vittoria all’overtime per i Jazz che alla Energy Solutions Arena ottengono la loro ventiduesima vittoria stagionale. Harris sulla sirena sull’87-87 sbaglia la tripla della vittoria e nei 5 minuti supplementari Favors e Millsap segnano 8 dei 12 punti per Utah, consegnando loro la vittoria finale.
NS

N.S

N.S

Dal sangue verace romagnolo, ma cresciuto 19 anni in quel di Como (in parte assieme proprio a FMB), si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. È un inguaribile tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams e le IPA luppolate e la jersey dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S

  • Ale

    Ragazzi, Belinelli ex FORTITUDO non ex Virtus….gravissimo errore!!!

  • No no, può sembrare un errore grave ma il Beli ha vestito la maglia delle V Nere dal 2001 al 2003!