Chicago spazza via i Magic, Dallas sbanca Denver!

Chicago vola anche senza Rose, Boston rischia nel finale ma vince, Dallas e Nowitzki battono Denver, ottimi Love e Irving.

 

 

 

 

Charlotte Bobcats – Philadelphia 76ers 80-105
CHA: Williams 13, Henderson 15, Walker 13, White 12
PHI: Brand 16, Hawes 13 (11 rimb), Holiday 20, T.Young 20, Williams 19

I Charlotte Bobcats tengono botta solo per il primo tempo, poi Phila cambia marcia e coglie un importante successo in chiave Playoffs; nel 3° quarto, sul +2 Philly (48-50), coach Collins toglie uno spento Evan Turner per Jodie Meeks, l’ex Buck da la spinta giusta e con lui in campo arriva l’8-0 che da il +10 (48-58) a 5′ dalla sirena del 3ç, la frazione si chiuderà con Phila avanti di 13 (63-76).

New Jersey Nets – Cleveland Cavaliers 100-105
NJN: Wallace 27 (12 rimb), Humphries 13 (11 rimb), Brooks 10, Williams 28
CLE: Jamison 13 (13 rimb), Thompson 27 (12 rimb), Irving 26, Sloan 11, Samuels 10

Torna Deron Williams nelle file dei Nets ma i suoi 28 punti e i 27 di Gerlald Wallace non sono serviti a New Jersey per evitare il K.O interno contro i Cavaliers; si arriva punto-a-punto negli ultimi minuti, a 1’51” dalla fine Morrow pareggia a quota 97 poi però i Nets vanno nel pallone e Cleveland, con i due rookie, pizza un 6-0 decisivo (4 di Irvig, 2 di Thompson) che da il +6 (97-103) a 27″.

Atlanta Hawks – Boston Celtics 76-79
ATL: J.Johnson 25, Smith 10 (11 rimb), Pachulia 16 (13 rimb)
BOS: Pierce 13, Bass 8 (10 rimb), Garnett 16, Allen 19, Rondo 10 (13 ass)

Vittoria di misura per i Boston Celtics in quel di Atlanta con Rondo autore di 13 assist; Boston domina il match tanto da avere ben 15 punti di vantaggio (60-75) a 2’57” dal termine, Atlanta non molla e arriva fino al -1 (76-77) con la tripla di Joe Johnson con ancora 11″ da giocare, Ray Allen non trema dalla lunetta per il +3, l’ultimo tiro se lo prende Teague ma non andrà a segno.

Orlando Magic – Chicago Bulls 59-85
ORL: Anderson 10, Howard 18 (12 rimb)
CHI: Deng 14, Boozer 24 (13 rimb), Lucas 20

Derrick Rose salta la sua quarta partita consecutiva ma i Bulls non ne hanno sentito la mancaza alla Amway Arena di Orlando, asfaltati degli imbarazzanti Orlando Magic (24/68 dal campo con 4/20 da 3); a 1’42 dalla sirena del primo quarto John Lucas III spara la bellezza di 3 triple consecutive che danno il +8 (14-22), lo stesso Lucas aprirà il 2° quarto con un Jumper per il +10, da li in poi la partirà non avrà più storia.

Denver Nuggets – Dallas Mavericks 95-112
DEN: Afflalo 24, Lawson 11, Harrington 12, Chandler 13
DAL: Carter 14, Nowitzki 33 (11 rimb), Beaubois 14, Mahinmi 11, Kidd 7 (10 ass), Wright 15

Italian Job: Gallinari 4 pt (1/6, 0/1, 2/2), 6 rimb (2 off), 7 ass, 1 rec, 3 perse

Dirk Nowitzki e i suoi Dallas Mavericks rovinano il ritorno di Wilson Chandler a Denver; i texani guidano gran parte del match in soppia-cifra, nel terzo quarto però i padroni di casa rimontano 20 punti arrivando fino al -6 (72-78) a 4’20”, entusiasmo ucciso da 5 punti filati di Vince Carter che hanno dato via ad un parziale di 16-6 per il 78-94 Mavs dopo 44″ dall’inizio dell’ultima frazione, Gallinari ancora INFORTUNATO!

Golden State Warriors – Minnesota Timberwolves 93-97
GSW: Lee 25, Thompson 17, Robinson 13, Jefferson 19
MIN: Love 36 (17 rimb), Ridnour 11 (10 ass), Williams 6 (11 rimb), Barea 6 810 ass), Tolliver 10

Quando Kevin Love gioca così c’è poco da fare per gli avversari, doppia-doppia da 36 punti (13/23 dal campo) con 17 rimbalzi, Minnesota espugna Golden State anche se con qualche difficoltà; i due liberi di nate Robinson a 1’32” dalla fine segnano il -5 Warriros (88-93), Klay Thomspon avrà successivamente la tripla del -2 ma non andrà a segno, ci penserà Love a chiudere la pratica a 45″ cin un turn-around jump shot per il +7.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B