Miami di forza, Bryant e Durant vanno K.O

I Three Kings rimontano e battono i Suns, Dragic eroe contro i Lakers, New York e Milwaukee volano, Utah stoppa i Thunder, bene Sacramento.

 

 

 

 

Indiana Pacers – Los Angeles Clippers 102-89
IND: Granger 25, Hibbert 13, Hansbrough 17, Hill 15, Barbosa 12
LAC: Butler 12, Griffin 23 (10 rimb), Jordan 2 (10 rimb), Young 13, Paul 16, Williams 12

Buona la prima per Leandro Barbosa con la maglia dei Pacers, sconfitti i Clippers; a cambiare l’andamento del match ci ha pensato la seconda linea di coach Vogel sotto 23-30 a 2′ dalla fine del 1°, le riserve di Indiana hanno piazzato un parziale di 21-6 andando a comandare di 8 (44-36) a dopo 4′ di gioco della seconda frazione. La mazzata per i Clippers arriva a 5′ dalla fine del 3°, sul 62 pari parziale di 11-0 Pacers condito da due triple consecutive di Danny Granger, gli ospiti non ricuciranno più il distacco.

New York Knicks – Toronto Raptors 106-87
NYK: Anthony 17, Stoudemire 22 (12 rimb), Chandler 17, Lin 18 810 ass), Smith 11
TOR: Bargnani 15, Calderon 11, DeROzan 17

Italian Job: Bargnani 15 pt (5/11, 0/4, 5/5), 2 rimb, 2 perse

Salgono a 4 le W consecutive di Mike Woodson da quando ha preso in mano le redini dei Knicks ma, soprattutto, Amar’e Stoudemire sta tornando ai suoi livelli, nulla hanno potuto i Raptors; nel primo tempo, chiuso 53-44 NY, i Knicks hanno fato segnare ben 9 giocatori con Lin reo di 6 assist e 0 palle perse, sarà proprio l’ex Harvard a chiudere il match con una tripla a 5’19” dalla fine del 3° per il +15 (73-58).

Miami El Heat – Phoenix Los Suns 99-95
MIA: James 20, Bosh 29, Wade 19, Haslem 15
PHX: Hill 19, Gortat 13, Dudley 10, Morris 12m Nash 9 (10 ass)

I Los Suns danno molto filo da torcere a Miami, ma nell’ultimo urto gli uomini di Spoelstra tirano fuori tutte le loro qualità agguantando la loro 14esima vittoria consecutiva tra le mura amiche; a 7’29” dal termine Phoenix è avanti di 10 (80-90) poi i “Three Kings” si scatenano, 17-0 tutto loro (James 4, Wade 7, Bosh 4, Haslem 2) e +7 (97-90) a 1’52” dalla fine.

Houston Rockets – Los Angeles Lakers 107-104
HOU: Parsons 13, Scola 23, Lee 23, Dragic 16 (13 ass), Patterson 10
LAL: Gasol 21, Bynum 16, Bryant 29, Sessions 14

Kobe Bryant chiude a referto con 29 punti ma con un 10/27 poco incoraggiante e i Lakers cadono di misura nel Texas contro i Rockets; eppure i giallo-viola guidavano di 9 (88-97) a 5’01” dalla fine, Houston non si è data per vinta e con un break di 10-0 ha ripreso gli avversari e superati sul 100-97 a 2′ dal termine. In quei 3 minuti di break Kobe ha sbagliato 3 tiri e perso una palla ma il “Black Mamba” non demorde mai, e il suo jumper a 50″ rimette tutto in gioco sul 101-101, sarà Goran Dragic ha spezzare le gambe ai Lakers con una pesantissima tripla a 28″, alla fine i Rockets rischiano la frittata sul +3 a 4″ dopo l’errore dalla lunetta di Lee, ma Bryant non troverà l’appuntamento col buzzer-beater.

Utah Jazz – Oklahoma City Thunder 97-90
UTA: Miles 10, Millsap 20, Jefferson 11, Harris 15, Tinsley 11
OKC: Durant 18, Ibaka 13 (10 rimb), Westbrook 23, Harden 17

Vittoria di notevole fattura per gli Utah Jazz sui Thunder, con quest’ultimi che hanno avuto un Kevin Durant da 6/22 dal campo; Oklhoma non ha più segnato negli ultimi 6’26” del 2° quarto (0/8 dal campo) consentendo ai Jazz di scappare via con un 20-6 che li ha portati sul 52-44 all’intervallo lungo. Nel 3° quarto esplode Davin Harris realizzando ben 13 punti nei primi 5′ di gioco, +14 Utah (67-53) e match archiviato essendo che i Thunder non riusciranno mai ad andare sotto i 4 punti di distanza.

Sacramento Kings – Memphis Grizzlies 119-110
SAC: Thompson 14 (13 rimb), Cousins 23, Thornton 31, Thomas 18, Evans 13
MEM: Gay 23, Randolph 13, Gasol 15, Allen 14, Conley 16

A coach Hollins non è servito avere tutto il quintetto base in doppia-cifra, infatti i Grizzlies hanno ceduto sul campo dei Kings con un Tyreke Evan versione 6° uomo; a 8’55” dalla fine dell’incontro Memphis accorcia sul -5 (99-94) risposta Sacramento con un 7-0 per il 106-94 che poi controllerà l’andamento fino alla fine.

Portland Trail Blazers – Milwaukee Bucks 87-116
POR: Batum 12, Aldridge 21 (12 rimb), Matthews 21, Felton 18
MIL: Delfino 16, Gooden 19, Ellis 14, Jennings 15, Dunleavy 15, Udrih 15

Monta Ellis contribuisce alla sesta vittoria consecutiva dei Milwaukee Bucks, nella notte la banda si coach Skyles ha espugnato il Rose Garden di Portland; i Blazers inseguono tutto il match, sul -9 (49-58) devono però gettare la spugna, break di 13-0 Bucks per il +22 (49-71) a 6′ dalla sirena del 3° quarto.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B