Westbrook (45) batte Love (51), derby agli Spurs

Importanti vittorie di Oklahoma, Lakers e Spurs nel derby con Dallas. Miami espugna Detroit mentre cadono Boston, New York e Minnesota

 

 

 

 

Toronto Raptors – New York Knicks 96-79
TOR: Stoudemire 17 , Anthony 12, Lin 15
NYK: Bargnani 21, DeRozan 30, Forbes 19

Italian Job: Bargnani 21 pt (8/15, 1/5, 2/2), 7 rimb, 1 ass, 4 rec

Grande partita del trio Bargnani-DeRozan-Forbes (70 pt) che permette ai Raptors di battere degli spenti Knicks. Con i padroni di casa sempre avanti dall’inizio, i newyorkesi provano a riacciuffare la gara con un sussulto ad inizio quarto periodo portandosi sul -10 (70-60), ma ci penserà DeRozan a spegnere sul nascere le loro speranze, con la schiacciata dell’82-65 a 6’ dalla sirena finale.

Charlotte Bobcats – Milwaukee Bucks 92-112
CHA: Henderson 29, Thomas 10, Maggette 10, Brown 13
MIL: Ilyasova 15, Gooden 14, Ellis 13, Jennings 12, Dunleavy 15, Mbah a Moute 20

Partita senza storia alla Time Warner Cable Arena di Charlotte dove i Bucks passano senza difficoltà e infliggono ai padroni di casa la loro 38esima sconfitta stagionale.
Decisivo il parziale di 16-2 targato Mike Dunleavy e Luc Mbah a Moute ad inzio secondo periodo che ha cambiato la gara in favore della compagine del Wisconsin.

Orlando Magic – Cleveland Cavaliers 93-80
ORL: Anderson 17, Turkoglu 15, Howard 16 (13 rimb), Richardson 11, Nelson 10
CLE: Gee 10, Jamison 16, Thompson 15, Irving 13, Casspi 11

Mandando tutto il quintetto base in doppia cifra, i Magic trainati da Howard e Turkoglu (fondamentali nel pitturato il primo e dalla lunga distanza il secondo) portano a casa una bella vittoria casalinga. Con un primo quarto da 31-20, gara abbastanza in discesa per gli uomini di Van Gundy che ad inizio terzo periodo, con il layup di Howard per il 64-44 avevano già messo in ghiaccio la gara.

Indiana Pacers – Phoenix Suns 111-113
IND: Granger 28, Hibbert 19, George 15, Hansbrough 13
PHX: Hill 22, Frye 11, Gortat 23, Dudley 10, Nash 12 (17 ass), Redd 10

Dopo aver dominato per tutto il primo tempo, i Pacers buttano via una gara con un terzo period scellerato da soli 18 punti che ha permesso a Nash e compagni di riacciuffare e vincere una gara che sembrava ormai persa. A metà terzo periodo con Hill i Suns trovano il primo vantaggio della gara per poi prendere il largo con Gortat sotto canestro. Fino alla fine però i padroni di casa con un ottimo Granger ci provano portandosi sul -1 a (110-111) a 10” dalla fine ma Steve Nash non tremerà dalla lunetta e Barbosa fallirà la tripla dell’aggancio.

Atlanta Hawks – New Jersey Nets 93-84
ATL: Johnson 16, Smith 30, Hinrich 14, Teague 17, Williams 11
NJN: Humphries 17, Williams 20, Morrow 11, Green 10

Sconfitta numero 34 quella dei Nets targati Deron Williams che si devono arrendere agli Hawks. Ultimo quarto decisivo ai fini del risultato con i padroni di casa che ne fanno solo 15, a fronte dei 31 degli ospiti. Sul 72 pari a 6’ dal termine infatti, un parziale di 10-3 firmato Smith e Johnson (82-75) deciderà le sorti della gara.

Detroit Pistons – Miami Heat 73-88
DET: Prince 11, Gordon 10, Knight 18
MIA: James 17 (15 ass), Bosh 15, Wade 24

Vittoria facile per gli Heat dei Three Kings (56 punti) che con un primo tempo chiuso avanti di 23 punti (59-36) mettono in tasca un’altra vittoria. Decisivo il secondo quarto dove gli ospiti ne mettono 32 mentre i padroni di casa faticano dalla distanza, riuscendo a segnare solo 16 punti, lasciando agli uomini di coach Spoelstra il comando della gara per tutto il secondo tempo.

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 99-86
PHI: Iguodala 14, Brand 20, Hawes 12, Holiday 15, Young 12, Williams 19
BOS: Pierce 20, Bass 18, Garnett 20,

Ennesima sconfitta esterna per I Celtics con un Rondo non in serata (6 soli punti), trasinati dai soli Pierce e Granett (40 punti). Dopo esser stati però in svantaggio anche di dieci punti ad inizio gara, i 76ers non si danno per vinti e tornati dagli spogliatoi piazzano un terzo periodo da 37-17 che deciderà le sorti della gara in favore di Iguodala e compagni.

Oklahoma City Thunder – Minnesota T-Wolves 149-140 2OT
OKC: Durant 40 (17 rimb), Westbrook 45, Perkins 12, Harden 25
MIN: Williams 12, Love 51 (14), Ridnour 13, Barea 25 (14 ass), Tolliver 23, Allington 12

Sono serviti ben 2 overtime ai Thunders per riuscire ad avere la meglio di uno scatenato Kevin Love (51 punti!) grazie al duo Durant-Westbrook (85 punti, 21 rimb, 11 ass). Ad 1” dalla fine del tempo regolamentare è la tripla dell’ex UCLA Love a portare il primo supplementare della serata alla Chesapeake Energy Arena, dove sarà KD a rispondere mettendo a 10” dalla fine la bomba che manderà la partita al secondo overtime della serata. Qui un calo degli ospiti a fronte di un Durant in serata spettacolare permetterà ai Thunder di segnare 149 e portare a casa una partita pazzesca.

Love risponde a KD
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=m0o8TA7TwjA&hd=1]

Durant manda tutti al 2° OT
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=w0UTDgWoMKE&hd=1]

San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 104-87
SAS: Leonard 12, Duncan 15 (12 rimb), Green 18, Ginobili 11, Jackson 10, Bonner 14
DAL: Marion 13, Nowitzki 16, Beaubois 16, Mahinmi 11, Kidd 14, Terry 18

Derby texano che va agli Spurs, che sfruttano la serata no di Nowitzki con Duncan e Green fondamentali nell’ultimo periodo per portare a casa la vittoria. Dopo i 19 punti presi dai Lakers, ancora una brutta sconfitta per i Mavs che ad inizio secondo quarto si dovranno arrendere sul parziale di 22-2 dei padroni di casa.

Utah Jazz – Denver Nuggets 121-102
UTA: Miles 12, Millsap 14, Jefferson 23, Hayward 15, Harris 13, Favors 12, Burks 15
DEN: Chandler 13, Faried 16, Afflalo 14, McGee 11, Harrington 20, Miller 14

Italian Job: Gallinari DNP

Mandando in doppia cifra ben 7 uomini, i Jazz ottengono la loro vittoria numero 26. Decisivo sul finire del secondo periodo il parziale di 20-7 che ha mandato i padroni di casa all’intervallo avanti di 8 per poi aprire il terzo periodo con un altro parziale da 18-1 che ha decios le sorti della gara

Los Angeles Lakers – Portland Trail Blazers 103-96
LAL: World Peace 14, Gasol 10, Bynum 28, Bryant 18, Sessions 20
POR: Aldridge 29, Matthews 16, Crawford 10, Hickson 14

Bella vittoria casalinga dei Lakers grazie al duo Bynum-Sessions (48 punti) coadiuvati dal solito Bryant (18), che alla fine meterà 4 tiri liberi consecutivi decisivi per spezzare la rimonta dei Blazers guidati da un grande Aldridge (29). Decisivo il 61% dal campo con il quale i gialloviola hanno preso il largo nel terzo periodo mettendo in cascina la vittoria numero 30.
NS

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S