Deng beffa i Raptors, Dallas espugna a Houston

Deng trascina i Bulls, Nowitzki i Mavs a Houston, bene i New York che allunga su Milwaukee, i Clippers rivedono la vittoria e Thompson ne spara 31!

 

 

 

 

Los Angeles Clippers – Memphis Grizzlies 101-85
LAC: Butler 12, Griffin 20 (10 rimb), Foye 18, Paul 19 (13 ass), Young 16
MEM: Gay 11, Randolph 14, Allen 11, Mayo 13

Dopo il brutto esito del back-to-back-to-back, i Clippers tornano al successo schiantando i Grizzlies senza Mo Williams; momento chiave a cavallo tra il 1° e il 2° quarto, sul +4 Clips (21-17) gli uomini di Del negro hanno messo il turbo con un break di 15-0, 35-17 dopo33″ del 2° quarto e match in frigo, il viraggio toccherà anche i 22 punti (77-55) a 3’13” dalla fine del 3° quarto.

Washington Wizards – Atlanta Hawks 92-95
WAS: Bebe 21 (11 rimb), Booker 8 (14 rimb), Ubiles 10
ATL: J.Johnson 16, Smith 20, Pachualia 13, Hinrich 10, Williams 13

Ancora una volta Joe Johnson ci mette lo zampino e gli Hawks escono vincenti dalla capitale, male Wall con 1/10 dal campo; si arriva a 2’48” con i Wizars avanti 92-90, per più di 2′ entrambe le squadre non troveranno la via del canestro poi, a 46″, JJ spara la bomba del sorpasso (92-93), replica affidata a Jordan Crawford che sbaglia, Johnson allunga dalla lunetta e Wall sulla sirena non troverà il pareggio.

New Jersey Nets – Charlotte Bobcats 102-89
NJN: Wallace 15, Humphries 20 (16 rimb), S.Williams 10 (11 rimb), Brooks 11, D.Williams 19 (14 ass)
CHA: Maggette 13, Walker 10, Mullens 17 (10 rimb), Williams 10

Prima vittoria con la casacca dei Nets per Gerald Wallace, sconfitti senza troppe difficoltà i Bobcats; gli ospiti stanno inscia per quasi tre quarti ma a 3’44” dalla fine del 3° New Jersey cambia marcia, dal +10 arriva fino al +23 (81-58) con un break di 10-0 nell’ultimo minuto e 45 della frazione.

New York Knicks – Detroit Pistons 101-79
NYK: Anthony 15, Stoudemire 17, Chandler 15 (17 rimb), in 13, Smith 14
DET: Monroe 12, Gordon 20

I New York Knicks tornano subito a vincere cogliendo un’altra importante vittoria in chiave Playoffs, battuti i Pistons di un ispirato Ben Gordon; partita sostanzialmente decisa nel primo tempo, sul punteggio di parità a quota 31 NY ha messo la freccia piazzando un pesante 13-0 (8 punti dalla lunetta) chiuso con una tripla di Lin per il 44-31 a 2’33” dall’intervallo. Scarto mai più ricucito dagli ospiti.

Chicago Bulls – Toronto Raptors 102-101 OT
CHI: Deng 23 (10 rimb), Boozer 24 (10 rimb), Watson 23, Asik 10
TOR: J.Johnson 20, Bargnani 17, Forbes 12 (13 rimb), Calderon 20 (10 rimb), A.Johnson 10

Italian Job: Bargnani 17 pt (3/12, 1/6, 8/10), 7 rimb (1 off), 3 ass, 2 perse, 1 stop

Luol Deng si traveste da Derrick Rose e salva i Bulls dai Toronto Raptors; finale dei regolamenteri molto concitato, C.J Watson fa 1/2 dalla lunetta a 32″ per il pareggio a quota 94, poi i canadesi avranno la bellezza di 4 opportunità (Johnson, Forbes e 2 Bargnani) di vincere ma niente da fare, quindi overtime! Come già successo quest’anno Deng decide l’incontro, sotto 100-101, Forbes fa 0/2 dalla lunetta a 6″, l’ultimo tiro se lo prende Watson che si fa stoppate da Johnson, sbuca Deng e a 1 decimo di secondo trova il canestro della vittoria!

Il colpo di Deng
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=22x8CA1EdKA]

New Orleans Hornets – San Antonio Spurs 86-89
NOH: Belinelli 10, Ayon 8 (13 rimb), Vasquez 10, Jack 27, Landry 15
SAS: Duncan 13, Blair 23, Parker 12 (10 ass), Jackson 14

Italian Job: Belinelli 10 pt (5/11, 0/1 da 3), 2 rimb, 2 ass, 3 perse

Ennesimo sucidio stagionale per gli Hornets che cedono proprio sul più bello contro gli Spurs; a 2’07” dalla fine il Beli segna 4 punti consecutivi per il +1 locale (86-87), saranno gli ultimi canestri dal campo e della partita per New Orleans, prima un tap-in di Duncan e poi il jumper di Green daranno il +3 (86-8) a 41″ dal termine. Il finale è molto caotico con Green che fa 0/2 dalla lunetta a 2″ lasciando sempre a Belinelli la chance di pareggiare, ma l’unica tripla della sua partita non andrà a segno.

Houston Rockets – Dallas Mavericks 99-101 OT
HOU: Parsons 12 (11 rimb), Scola 19, Dalembert 16, Lee 15, Dragic 4, Camby 4 (11 rimb)
DAL: Marion 12 (15 rimb), Nowitzki 31, Terry 24, Wright 14

Dopo il derby perso con gli Spurs, i Dallas Mavericks tornano subito a vincere e lo fanno nell’altro derby contro i Rockets; successo arrivato dopo un supplementare dove una tripla di Parsons a 3″ ha forzato le due squadre all’extra-time; 97-97 a 1’30” dalla sirena del supplementare, Houston sbaglia troppo e il duo Terry-Nowitzki la castiga con un pesante 4-0 (97-101) a 18″ dal termine, segna Dragic per il -2, la pressione dei padroni di casa costringe i Mavs all’infrazione di 8″, l’ultimo tiro se lo prende Chase Budinger per la vittoria, ma niente gloria per lui.

Parsons allunga la gara all’OT
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=8XGqPowSPTM]

Milwaukee Bucks – Indiana Pacers 104-125
MIL: Delfino 13, Ilyasova 22, Ellis 11, Jennings 12
IND: Granger 15, West 15, Hibbert 16, Hill 24, Jones 12

George Hill firma il duo season-high con 24 punti uscendo dalla panchina e aiuta i Pacers a vincere sul campo dei Bucks; Milwaukee insegue gran parte del match, quando arriva sul -6 (61-67) a 7’50” dal termine del 3°, i Pacers cambiano marcia e con un 9-0 scappano sul 61-76 a 4’41”, +15 che poi si tramuterà in +20 (69-89)a 51″ sempre dalla conclusione del 3°. Per i Bucks solo 23 punti per la coppia Ellis-Jennings che ha tirato dal campo con 9/25.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 111-108
GSW: Lee 22 (14 rimb), Thompson 31, Robinson 10
SAC: Thornton 16, Cousins 28 (18 rimb), Evans 16, Thomas 12, Salmons 17

Klay Thompson dimostra, se ce ne era bisogno, che lui il canestro lo vede molto bene e i 31 punti di stanotte ne fanno da conferma, sconfitti i Kings che forse pagano l’1/15 da 3 punti; finale in volata con Sacramento che accorcia sul -1 (109-108) a 42″ dalla fine, Williams stoppa Thompson a 20″ ma a 4″ Thomas perde una sanguinosa palla che consente a Richard Jefferson di schiacciare per il +3 finale.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B