Bryant ammette: “Non ho gradito la panchina”

Nella sconfitta contro Memphis il “Black Mamba” si è arrabbiato molto per il cambio nel finale e ammette la sua frustrazione.

Non è passata inosservata la scena di Kobe Bryant (33 anni) quando, a 5′ dalla fine della partita contro Grizzlies (persa, ndr) di ieri, è stato chiamato in panchina da coach Mike Brown, il “Black Mamba” non ha gradito la sostituzione e ha sfogato la sua rabbia su una sedia (dietro di lui c’era Ettore Messina, ndr)!

Il giorno dopo inevitabile le domande sul misfatto e Kobe non si è tirato indietro: “Certo che ero arrabbiato!” aggiungendo: “Lui è l’allenatore, lui prende le decisioni e quella è stata la sua, se state cercando di metterci l’uno contro l’altro o di creare uno storia, bè non vi darò questa soddisfazione” infine Bryant dimostra la sua maturità e saggezza: “Non posso permettermi di creare un caso o rovinare l’ambiente per un fatto del genere, specialmente adesso che ci stiamo avvicinando alla fine”.

Alla ESPN ha parlato anche coach Brown che ha spiegato le motivazioni del cambio: “Ho voluto cambiare le carte in tavolo mettendo Metta World Peace e lasciare Kobe in panchina per 2′, volevo cercare di recuperare con quei giocatori per poi rimettere Kobe in campo per la volta, ma così non è stato”

Per chi si fosse perso l’episodio, ecco la scena di lunedì allo Steaples Center

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=QQV_JZt_ByA]

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B