Ellis trascinatore, OKC-Show, Bryant decisivo

Ellis tiene in vita i Bucks per i Playoffs, Thunder spettacolo a Portland, Bryant tira male ma decide ad Oakland, Dallas si prende il derby e TP9 batte i Suns.

 

 

 

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 103-85
PHI: Turner 12, Hawes 10, Meeks 31, Holiday 19, Williams 11
CLE: Jamison 13, gee 13, Parker 14, Irving 12, Harris 12

I Sixers (ancora senza Iguodala) tornano al successo e lo fanno con un super Jodie Meeks (31 punti con 7/10 da 3); partita decisa nel primo tempo quando gli uomini di Collins hanno trovato un 11-3 di break che li ha spinti da +6 (31-25) a +14 (40-28), +14 che Philly manterrà sia all’intervallo lungo (57-43) che nel 3° quarto (82-68), un evento raro in questa stagione per Philadelphia, abituata a farsi rimontare nel secondo tempo.

Milwaukee Bucks – Atlanta Hawks 108-101
MIL: Mbah a Moute 12, Udoh 8 (10 rimb), Gooden 16, Ellis 33, Jennings 18, Dunleavy 13
ATL: J.Johnson 11, Smith 30 (18 rimb), Hinrich 10, Teague 15, Williams 11, I.Johnson 17

Monta Ellis firma a referto la prima grande prestazione in maglia Bucks (33 punti con 15/24 dal campo) e continua a tenere accesa la luce della speranza; dopo aver delucidato 17 punti di vantaggio, Milwaukee gioca il finale punto a punto fino a 4’54”, sul 91-91, arriva un 7-0 cominciato con una tripla di Dunleavy e chiuso con 4 punti di Ellis, il tutto con 3’25” dalla sirena finale. Atlanta stavolta non riesce a risollevarsi e arriverà massimo sul -4 (100-96) a 1’41”.

Memphis Grizzlies – Minnesota Timberwolves 94-86
MEM: Gay 21, Cunningham 13 (14 rimb), Speights 18, Allen 13, Conley 12
MIN: Williams 14, Love 28 (11 rimb), ebster 9 (10 rimb), Ellington 15

I Memphis Grizzlies battono i T-Wolves rafforzando il loro 6° posto ad Ovest e puntando il 5° dei Mavericks, distanti solo 0.5 gare; i padroni di casa prima rimontano da -8 (55-63) con un 13-4 negli ultimi minuti del 3° quarto (68-67), e poi cominciano l’ultima frazione con un 9-2 che li porta sul 76-69 dopo appena 2’30” di gioco. Minnesota si affida a Love che riporta i suoi a contatto (78-75) a 7′ dalla fine, ma stavolta arriva il break spezza-gambe, 8-0 e +11 (86-75) a 5′ dal termine.

Dallas Mavericks – Houston Rockets 90-81
DAL: Nowitzki 21, Marion 4 (11 rimb), Terry 12, Wright 13, Beaubois 14
HOU: Parson 15, Scola 22, Lee 10, Dragic 17

Con i Grizzlies cche spingono da dietro e i Clippers in flessione davanti, i Mavericks non potevano toppare nel derby contro i Rockets, e così non è stato; malgrado un 1° quarto chiuso sotto 19-30, Nowitzki & Co. hanno reagito e poi hanno trovato, ancora una volta, in Jason Terry l’uomo chiave; “The Jet” in fatti ha realizzato in 60″ 7 punti, 7 punti che hanno iniziato un break di 16-2 per il +9 (64-55) a 1’21” dalla sirena della terza frazione, da li in poi i Mavs gestiranno il vantaggio fino alla fine.

Phoenix Suns – San Antonio Spurs 100-107
PHX: Brown 32, Gortat 21 (14 rimb), Nash 16, Telfair 11
SAS: Leonard 14, Duncan 26 (11 rimb), Parker 24, Ginobili 13, Bonner 10

Dopo esser stato definito “vecchio” sul tabellino di qualche giorno fa, Tim Duncan torna in campo e contribuisce con una doppia-doppia al successo dei suoi a Phoenix; i Suns stanno in partita grazie alle giocate di Brown ma, sul -1 (87-88) a 10′ dalla conclusione, i texani escono con Tony Paker che segna 8 dei 10 punti di break per il +11 (87-98) a metà frazione, segnando di fatto le sorti del match.

Portland Trail Blazers – Oklahoma City Thunder 95-109
POR: Batum 13, Aldirdge 20, Matthews 17, Hickson 21, Flynn 10
OKC: Durant 25, Ibaka 8 (12 rimb), Westbrook 32, Harden 21

La “Premiata Ditta” di coach Brooks manda in scena l’ennesimo spettacolo stagionale confezionando la bellezza di 78 punti a referto, per i Blazers c’è stato poco da fare; incontro deciso dopo appena i primi 12′ di gioco con OKC avanti già 18-32 (Durant 8 e Westbrook 8), all’intervallo lungo il tabellone luminoso reciterà +18 Thunder (47-65) dopo aver toccato anche il +21.

Golden State Warriors – Los Angeles Lakers 101-104
GSW: Wright 13, Lee 23, Thompson 20, Jenkins 12, Rush 23
LAL: World Peace 11, Gasol 19 (17 rimb), Bynum 11, Bryant 30, Barnes 18 (10 rimb)

Kobe Bryant entra in campo cil fumo negli occhi, spara 9/24 dal campo (30 punti) ma 2 di quei 9 segnati arrivano nel momento decisivo della partita; infatti i Warriors guidano 97-95 con 1’22” sul cronometro del 4°, il “Black Mamba” risponde con un pesante 4-0 personale (97-99) che poi diverrà un 6-0 di squadra con i liberi di Gasol. Thompson accorsi a sul -2 ma nel finale Kobe non tremerà dalla lunetta.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B