Nowitzki fiducioso: “Vedremo come andrà!”

Il tedesco dei Mavericks ammette che gli manca un giocatore rispetto all’anno scorso ma è fiducioso nei suoi compagni.

L’ultima volta che Dirk Nowitzki (33 anni) è stato a Miami se ne è andato poi con il trofeo di MVP delle finali e con l’anello da campione NBA, stanotte Dallas tornerà all’American Airlines Arena per affrontare quegli Heat che a Natale maltrattarono il tedesco e compagnia, compagnia del quale lo stesso “White Mamba” crede molto anche se manca qualcuno.

Alla domanda se la perdita di Tyson Chandlder (28 anni) avesse pesato questa è stata la risposta: “Sicuramente non è stato bello ma sappiamo che questa è l’NBA, un business che non si ferma mai, è un grande giocatore che con noi ha fatto grandi cose l’anno scorso” però da fiducia ai suoi attuali compagni: “Ci siamo ripresi, siamo in zona playoffs e molti noi hanno molta esperienza, quindi vedremo cosa accadrà”.

Inevitabili le domande sull’ambientamento e i problemi di Lamar Odom (32 anni) ma Nowitzki lo difende: “Sa fare molte cose in campo come ad esempio difendere ed attaccare in tutte le posizioni, ha un buon tiro e noi siamo soddisfatti di quello che sta facendo, certo non è facile per lui che viene da un sistema diverso dal nostro”.

Nel derby vinto contro gli Houston Rockets, il secondo nel back-to-back, il tedesco ha superato Charles Barkley al 19° posto nella classifica dei top-scorer ogni epoca con 23,779 (a soli 275 punti da KG, ndr): “È un grande risultato per me specie perché Charles era uno dei miei benigni da piccolo, sto giocando bene in questo momento, sono in forma e se fai le cose bene alla fine arrivano solo ottimi risultati”.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B