Look Around: Western Conference (Marzo)

Mancano una quindicina di partite alla fine della Regular Season ed eccoci qui a dare l’ultima “occhiata” ai nostri pronostici pre stagionali.

 

 

 

 

1) Oklahoma City Thunder (40-13): in questo momento la squadra più forte della lega con la coppia Durant-Westbrook assoluti dominatori da un punto di vista fisico di ogni avversario ed Harden già sesto uomo dell’anno da un paio di mesi circa. Alla voce esperienza mancante è arrivato Derek Fisher, che dite un euro sui Thunder lo si può puntare??? ma non ditelo a San Antonio……

2) Dallas Mavericks (30-24): attualmente quinti nella Conference ma ad Ovest con due partite vinte sei terzo con due perse sei fuori dalle otto e visti gli alti e bassi dei Mavs tutto potrebbe succedere. La stagione di Dallas per ora è ricordata per i troppi infortuni e per l’inutilità dell’arrivo del duo Odom e Carter e “WunderDirk” non può fare tutto da solo..

3) San Antonio Spurs (36-14): i Texani terribili sono secondi ad ovest e sembrano avere la sinistra capacità di irretire e sculacciare i Thunder, viste le ultime due sfide. Oltretutto al trio Duncan,Ginobili e Parker si è unito un gruppo di ragazzi terribili, Leonard e Green ad esempio, che sembrano aver capito perfettamente i dettami di coach Popovich

4) Los Angeles Lakers (33-20): per i Lakers vale lo stesso discorso dei Knicks, sono un reality che giocano a basket. E’ arrivato il playmaker tanto atteso, Sessions, ma al prezzo di….Fisher, la vera trade sorpresa delle lega. Bynum e Gasol sono rimasti e stanno pure giocando bene e Kobe? Per lui parla la partita della scorsa notte contro gli Hornets, 3/21 al tiro ma la tripla decisiva a 20 secondi dalla fine…e chi li vuole affrontare questi nei play off?

5) Memphis Grizzlies (29-22): i Grizzlies faranno sicuramente i play off, attualmente sesti ma in crescita continua, e altro team che a nessuno farebbe piacere incontrare. Randolph è tornato, Gay e Gasol stanno giocando come non mai e hanno firmato “Agent 0”…..come vorrei entrare una volta in quello spogliatoio….

6) Los Angeles Clippers (32-21): quarti nella conference hanno avuto un calo notevole dovuto probabilmente alla perdita di Billups per il grave infortunio, adesso sembrano aver ritrovato la retta via anche se non danno l’idea di poter ambire ad andare avanti nella post season malgrado Paul e Griffin. Certo che per loro arrivare davanti ai Lakers sarebbe una bella soddisfazione….

7) Portland Trail Blazers (25-29): nostro errore di questa stagione, squadra allo sbando e praticamente fuori dai play off. Licenziato coach McMillan ceduto Wallace, preso quattro mesi fa, ormai in caduta libera da un mese a questa parte

8) Minnesota Timberwolves (25-30): Durant vincerà l’MVP della stagione regolare ma personalmente il premio dovrebbe finire nelle mani di Kevin Love, vero giocatore dominante della stagione. E se gli infortuni avessero lasciato stare i Wolves, Rubio in primis, siamo sicuri che un posto nelle otto non glielo avrebbe tolto nessuno. Anche se l’ottavo posto non è così lontano pare difficile che Minnesota possa entrare nelle squadre che andranno alla post season.

Corsa ai Playoffs
Ad Ovest la lotta per il settimo e ottavo posto coinvolge tre squadre, Houston Rockets (29-25), settimi, Denver Nuggets (29-24), ottavi e Utah Jazz (28-26), noni. Paradossalmente i Jazz sembrerebbero essere i più attrezzati per arrivare alla post season mentre i Nuggets, causa infortuni continui, è già un miracolo che abbiano questo record, questo grazie al gran lavoro del coach George Karl, anche se con circa quindici partite nella Western Conference tutto può ancora accadere.

La sorpresa
I Sacramento Kings (19-34) hanno iniziato a carburare in questa seconda parte di stagione grazie anche alla mano di coach Smart; Isaiah Thomas si sta scoprendo un giocatore molto interessante per il futuro, soprattutto perché così adesso i Kings hanno un PG e non un pistolero come Tyreke Evans in regia, Cousins migliora settimana in settimana anche si spera sempre in un miglioramento fuori dal campo, peccato per Jimmer Fredette…

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70

Nickname: Doc.Abbati