Sgambetti da Indiana e Memphis, killer-Aldridge!

I Thunder perdono ad Indianapoli e perdono il comando dell’Ovest, Miami pessima con Memphis, K.O anche i Lakers, Blazers sulla sirena a Dallas.

 

 

 

 

Indiana Pacers – Oklahoma City Thunder 103-98
IND: Granger 26, West 14, Hibbert 21 (12 rimb), George 8 (16 rimb), Collison 11
OKC: Durant 44, Westbrook 21 (11 rimb), Harden 10

Kevin Durant firma a referto una super prestazione (44 punti con 15/24 dal campo) ma i Thunder escono a testa bassa dalla Conseco Field House; i Pacers dominano il match per tutta la partita toccando diverse volte il +15/+12, Oklahoma riesce ad arrivare sul -10 (75-65) dopo 2′ del 4° periodo ma due triple realizzate da Granger e Barbosa stroncano i sogni di rimonta ospite, 81-68 e match in frigorifero.

Toronto Raptors – Cleveland Cavaliers 80-84
TOR: Bargnani 19, DeRozan 28
CLE: Jamison 25, Samuels 10, Hudson 23

Italian Job: Bargnani 19 pt (7/17, 1/5, 2/4), 7 rimb (1 off), 2 ass, 2 rec

Tornano alla vittoria i Cavaliers e lo fanno sbancando Toronto grazie ad un grande ultimo periodo; infatti le squadre entrano nel 4° con i Raptors avanti di 12 (63-51), i Cavs piazzano un 17-5 di break nei primi 6′ agganciando i canadesi sul 68-68, Toronto va nel pallone e il parziale ospite prosegue con un altro 6-0 per il +6 a 3′ dalla fine, sarà proprio quel 6-0 a decidere le sorti dell’incontro.

New Jersey Nets – Washington Wizards 110-98
NJN: Wallace 19, Humphries 8 (12 rimb), Brooks 18, D.Williams 19 (13 ass), J.Williams 14, Morrow 17
WAS: Seraphin 15, Wall 18, Singleton 12, Mack 10, Mason 15

Bella vittoria per i Nets contro i Wizards, trascinati dal solito D-Will; partita senza storia, Washington parte subito sotto 5-0 e insegue per tutta la partita, il colpo di grazia arriva nel 3° quarto quando con una tripla Williams chiude un break di 6-0 registrando il +19 (67-48).

Atlanta Hawks – Detroit Pistons 101-96
ATL: J.Johnson 16, Smith 22 (12 rimb), Teague 24 (11 ass), Williams 12, I.Johnson 16
DET: Prince 10, Knight 13, Stuckey 27, Jerebko 10, Bynum 15

Atlanta supera Detroit di misura grazie anche alla notte magica di Jeff Teague che realizza il suo career-high (24 punti); a 2’51” dalla conclusione Prince schiaccia per il -3 (90-87), a tirare via le castagne dal fuoco per coach Drew ci hanno pensato prima Smith e poi 4 punti filati di Joe Johnson per il +7 (96-89) a 39″ dall’ultima sirena.

Miami Heat – Memphis Grizzlies 82-97
MIA: James 21, Bosh 19, Wade 20, Harris 10
MEM: Gay 17, Speights 15, Gasol 10, Conley 15, Randoloh 14 (14 rimb), Mayo 10, Arenas 12

Dopo 17 vittorie consecutive tra le mura amiche, i Miami Heat cedono di fronte ai Memphis Grizzlies in una partita sciagurata al tiro per entrambe le squadre; dopo 4′ di gioco Memphis guida 8-2 con gli Heat che già sparano a salve, nel 2° quarto gli ospiti toccano la doppia-cifra di vantaggio sul +14 (13-27), con l’aiuto dei padroni di casa gli uomini di coach Hollins non avranno mai problemi a gestire il vantaggio. Miami ha chiuso con 33/82 dal campo.

Milwaukee Bucks – Charlotte Bobcats 95-90
MIL: Ilyasova 12 (15 rimb), Ellis 25, Jennings 18, Dunleavy 15
CHA: Brown 11, Mullens 31 (14 rimb), Biyombo 14 (14 rimb), Henderson 14, Walker 18

I Bobcats mandano tutto il quintetto base in doppia-cifra ma devono arrendersi contro Monta Ellis e i suoi Bucks; a 3’40” sorpasso Charlotte sull’83-84 con Henderson ma la reazione Bucks è immediata, break decisivo 8-0 con 4 punti a testa per il duo Jennings-Ellis, +7 a 1’30”.

Dallas Mavericks – Portland Trail Blazers 97-99 OT
DAL: Marion 12, Nowitzki 23 (14 rimb), West 10, Terry 18, Beaubois 10, Wright 13
POR: Aldridge 25 (12 rimb), Felton 30, Crawford 14

LaMarcus Aldridge si veste dal eroe e batte sulla sirena i Dallas Mavericks rendendo vana la doppia-doppia di Dirk Nowitzki, il tutto dopo un tempo supplementare; all’overtime porta tutti Shawn Marion con un layup a 16″, lo stesso Marion pareggerà a 1’42” dalla fine dell’extra time sul 97-97. Sia Dallas che Portland sbaglieranno canestri a ripetizione fino a 3″ quando, dopo una persa del tedesco, Aldridge castiga i texani con lo step-back!

Aldridge batte Dallas
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=VJQREzJixtc]

San Antonio Spurs – New Orleans Hornets 128-103
SAS: Duncan 19, Ginobili 14, Jackson 13, Neal 13, Mills 14, Splitter 10
NOH: Gordon 31, Vasquez 12, Belinelli 15, Landry 13

Italian Job: Belinelli 15 pt (4/10, 2/4, 1/3), 2 rimb, 2 rec, 1 persa

Decima vittoria consecutiva per gli Spurs che, col K.O ad Indiana di Oklahoma City, sorpassano i Thunder al comando della Western Conference; alla banda di Popovic è bastato il solo primo tempo ad archiviare la pratica Hornets, dopo i primi 24′ il vantaggio dei nero-argento era di 17 punti (72-45), ottima partita delle seconde linee di Popovic, ree di 64 punti.

Denver Nuggets – Phoenix Suns 105-99
DEN: Hamilton 11, Faries 12m Afflalo 30, Miller 15, Harrington 23
PHX: Dudley 17, Frye 13 (11 rimb), Gortat 9 (14 rimb), Brown 18, Nash 14 (11 ass), Redd 15

Italian Job: Gallinari DNP

Vittoria chiave per i Denver Nuggets nella corsa all’ultimo posto per i Playofs ad Ovest, Aaron Afflalo chiude con 30 punti e Andre Miller segna 13 dei suoi 15 punti nel 4° periodo nella W sui Suns; proprio il PG decide la partita segnando 6 punti consecutivi a 3’21” dando il sorpasso sul 100-99 a 1’23”, poi la bomba di Afflalo a 48″ sancisce la vittoria per Denver sul 103-99.

Utah Jazz – Golden State Warriors 104-98
UTA: Millsap 12, Jefferson 30 (11 rimb), Hayward 14, Harris 28
GSW: Lee 26 (12 rimb), Tyler 14, Thompson 23

Anche gli Utah Jazz non mollano per la corsa alla post-season, vittoria sui Warriors e speranze ancora vive; Warriors avanti di 2 ad inizio 4° periodo (78-80), Davin Harris cambia marcia segnano 8 punti di fila (2 triple consecutive) nel parziale di 12-2 Jazz per il +7 (90-83) dopo 5′ della frazione. Sarà poi sempre lo stesso Harris con una tripla a dare il +9 (94-85) a 5’56” decidendo le ostilità

Los Angeles Lakers – Houston Rockets 112-107
LAL: World Peace 23, Gasol 14 (10 rimb), Bynum 19, Bryant 28, Sessions 10, Barnes 2 (13 rimb)
HOU: Parsons 13, Scola 25, Camby 12 (11 rimb), Lee 10, Dragic 26 (11 ass), Dalembert 12

Kobe Bryant si concede una serata da 8/20 al tiro ma stavolta niente vittoria per i Lakers, sconfitti dai Rockets di un super Dragic; tipico copione Lakers, avanti in doppia-cifra e poi rimonta avversaria, nel 4° periodo le franchigie battagliano punto a punto tanto che si arriva sul 99-99 a 2’31” dalla fine. Kobe inizia a sbagliare e arriva un 9-2 pesantissimo per il +8 (101-108) a 55″.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B