Boston splende a Miami, vendetta Bulls su NY

Rondo & Pierce sbancano South Beach, Hamilton guida i Bulls sui Knicks, vittoria importante per Phila, bene Wizards e Mavericks.

 

 

 

 

Washington Wizards – Orlando Magic 93-85
WAS: Seraphin 24 (13 rimb), Crawford 21, Wall 15, Martin 12, Singleton 12
ORL: J.Richardson 10, avis 12 (10 rimb), Redick 15, Nelson 19, Q.Richardson 14

Bella vittoria in rimonta per i Wizards contro i Magic con eroe del match Kevin Seraphin; nel primo quarto e sostanzialmente nel 1° tempo Orlando vive col tiro perimetrale ma nel finale del 2° quarto, sul +9 (39-30) con 4’21”, i tiratori di Van Gundy si inceppano e i capitolini firmano un 11-0 chiuso con 5 punti consecutivi di John Wall per il sorpasso sul 39-41. A Stroncare i Magic sarà poi una tripla di Jordan Crawford a 1’21” dalla conclusione del match per il +8 (81-89) ospite.

Miami Heat – Boston Celtics 107-115
MIA: James 36, Bosh 13, Wade 20, Chalmers 18
BOS: Pierce 27, Bass 12 (10 rimb), Garnett 24, Bradley 11, Rondo 18 (15 ass)

Torna Wade ma i Miami Heat cadono di nuovo contro i Boston Celtics guidati da Paul Pierce, dal solito ispirato Rajon Rondo e rei di aver tirato col 60% dal campo; gli Heat stanno a contatto per 3 quarti con le giocate di LeBron ma a 9′ dalla sirena finale arriva il parziale spezza-gambe, 11-2 per il +11 (91-102) a metà quarto, break che segnerà la partita in quanto Miami riuscirà solo ad arrivare sotto di 5.

Cleveland Cavaliers – Charlotte Bobcats 103-90
CLE: Gee 13, Jamison 17, Parker 19, Hudson 25, Casspi 12
CHA: Biyombo 12, Henderson 21, Augustin 16 (11 ass), Walker 20

L’estensione di contratto ha giocato per Lester Hudson, top-scorer nella vittoria casalinga di Cleveland su Charlotte; Bobcats che si trovano a comandare 72-73 dopo 16″ dell’ultimo quarto poi calerà il buio più totale, 23-4 Cavs chiuso con la schiacciata di Hudson per il 95-77 a 5′ dalla conclusione.

New Jersey Nets – Philadelphia 76ers 88-107
NJN: Humphries 20 (10 rimb), Brooks 10, Williams 14, Petro 12
PHI: Iguodala 13, Holiday 14, Williams 20, Hawes 19, Young 19

Tornano a respirare i Philadelphia 76ers ma soprattutto torna a dare segni di vita la loro panchina con Lou Williams e Thaddeus Young, sconfitti i Nets in una partita chiave per la post-season; incontro sostanzialmente chiuso nei primi 24′, Philly comanda e quando i Nets si fanno sotto (39-40 a 2’39”) li respingono con un 7-0 perentorio più la tripla sulla sirena di Williams che dice +9 Sixers (43-52) all’intervallo.

Dallas Mavericks – Sacramento Kings 110-100
DAL: Marion 10 (14 rimb), Nowitzki 15, Haywood 11, West 13, Terry 13, Beaubois 15
SAC: Evans 16, Cousins 25 (18 rimb), Thornton 16, Thomas 16, Fredette 13

Ritorno in campo col fumo meli occhi per Demarcus Cousins ma la sua doppia-doppia non è stata sufficiente ai suoi Kings per espugnare l’American Airlines Arena di Dallas; entrambe le squadre hanno tirato col 44% ma i Mavericks hanno messo in campo maggior energia specie sotto i tabelloni (56-40 i punti) con 20 punti arrivati da seconde chance, tanto per cambiare è stata una bomba di Jason Terry a 4’30” a stroncare i viola per il +7 (75-68).

Chicago Bulls – New York Knicks 98-86
CHI: Deng 19 (10 rimb), Boozer 10, Hamilton 20, Korver 14
NYK: Anthony 29, Chandler 10 815 rimb), Shumpert 12, Smith 14

Malgrado Derrick Rose a riposo e Carmelo Anthony reo di un’altra ottima prestazione, i Chicago Bulls battono nel back-to-back i Knicks con Rip Hamilton finalmente in prima fila; ad aiutare gli uomini di Thibodeau ci hanno pensato gli ospiti, dopo aver chiuso i primi 12′ avanti 22-25, NY va nel suo classico black-out tirando 4/22 dal campo nel 2° quarto, risultato: +12 Bulls (47-35), vantaggio poi ben gestito fino alla fine.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B