Wade sulle Olimpiadi: “Dovrebbero pagarci”

Il #3 di Miami e Ray Allen credono che i giocatori debbano essere retribuiti per giocare le Olimpiadi.

C’è molta attesa per vedere Team USA ai prossimi Giochi che si terranno a Londra, i finalisti sono già stati nominati e c’è molta curiosità sul capire chi si resterà fuori; per molti rappresentare il proprio paese alle Olimpiadi è un grande onore ma secondo Ray Allen (35 anni) e Dwyane Wade (30 anni) i giocatori NBA dovrebbero essere retribuiti  per rappresentare la propria nazione.

A Fox Sport la guardia dei Boston Celtics ha espresso la sua idea in merito a questo: “Sento parlare di patriottismo, della voglia dei giocatori di rappresentare la nazione ma bisogna invogliarli” aggiungendo: “Non è facile per un giocatore che magari gioca fino in fondo ai Playoffs decidere di prendere, partire e tornare ad allenarsi dopo appena 3 settimane di riposo” concludendo: “Tutti ti dicono “Gioca per il tuo paese!” ma non si pensa che un giocatore abbia il suo business, i suoi camp e andando all’estero non ha l’occasione di farlo”.

Invece “Flash” ha parlato ai microfoni della ESPN: “Questa è stata una stagione durissima fisicamente, ci si infortuna spesso e per di più dovremo giocare tutta l’esatte senza tirare il fiato, penso che i giocatori che prendono parte alle spedizione olimpica debbano essere risarciti” aggiungendo: “Non giochiamo per soldi quando vestiamo la maglia della Nazionale ma il nostro fisico viene messo ulteriormente alla prova”.

Logicamente queste dichiarazioni hanno alzato un polverone, CLICCA QUI per leggere le spiegazioni di D-Wade in merito alle sue dichiarazioni

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B