Notte magica per Anthony, Bryant & James!

Melo vince ad Atlanta, pazzesca vittoria dei Lakers sui Thunder, James si incedi a con i Rockets, rimontone Clippers con CP3, Denver vola!

 

 

 

 

Atlanta Hawks – New York Knicks 112-113
ATL: J.Johnson 22, Williams 29 (11 rimb), Smith 14, Teague 23, Pargo 12
NYK: Fields 18, Anthony 39 (10 rimb), Stoudemire 22 (12 rimb), Shumpert 11, Davis 13 (10 ass)

Per la terza domenica consecutiva Carmelo Anthony realizza quasi 40 punti (39 con 14/32 dal campo) e trascina alla vittoria, tirata, i Knicks (senza Chandler) sul campo degli Hawks; partita tira e molla, squadre che lottano punto-a-punto nel 4° periodo ma la svolta porta la firma del #7: tripla del sorpasso sul 112-113 a 1’40” dalla fine, Atlanta sbaglierà due volte con Smith e Williams ma lo stesso Melo da ancora una chance ai falchi a 3″ dopo aver sbagliato al tripla spezza gambe. Ultima speranza nelle mani di Marvin Williams ma il suo layup non andrà a segno!

Anthony vince ad Atlanta
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=joP9iNCocDU]

Los Angeles Lakers – Oklahoma City Thunder 114-106 2OT

Charlotte Bobcats – Sacramento Kings 88-114
CHA: Brown 13, Mullens 13, Walker 13 (11 ass), Thomas 10
SAC: Evans 22, Thompson 14 (11 rimb), Counsins 29 (10 rimb), Thomas 10, Fredette 11

Nella partita tra “scapoli ed ammogliati” sono i Kings a vincere rifilando ai Bobcats la sconfitta consecutiva numero 20; come spesso accade la partite concotr Charlotte dura 12′, alla prima sirena ospiti già avanti di 12 (19-31).

Miami Heat – Houston Rockets 97-88
MIA: James 32, Cole 16, Anthony 11, Miller 11
HOU: Parsons 23, Scola 12, Lee 14, Dragic 16, Patterson 14

I Miami Heat (senza Chalmers, Bosh e Wade) buttano ufficialmente fuori dalla corsa Playoffs gli Houston Rockets, artefice della vittoria LeBron James; come a New Jersey LBJ si carica sulle spalle i suoi e li trascina alla vittoria, a 6’31” i texani sono avanti 73-79, James realizzerà 11 punti compresa la tripla del sorpasso a 2’43” (86-83) e i due l’assist per la tripla Miller (89-83) e il jumper di Jones (91-83).

Detroit Pistons – Toronto Raptors 76-73
DET: Knight 19, Monroe 8 (17 rimb), Gordon 19
TOR: DeRozan 16, Kleiza 12, Forbes 10

Italian Job: Bargnani DNP

Vittoria tirata per i Pistons in Canada dove una bomba di Ben Gordon ha deciso il match; l’ex Bulls spezza la parità con la sua tripla a 2’44” per il +3 ospite (68-71),Toronto accorcia fino al -1 (73-74) a 39″ ma sciuperà molteplici occasioni per il sorpasso, Stuckey dalla lunetta metterà in ghiaccio la partita.

San Antonio Spurs – Cleveland Cavaliers 114-98
SAS: Leonard 11, Blair 15, Green 14, Ginobili 20, Jackson 17
CLE: Jamison 21, Harris 14, Irving 19, Gee 10

I San Antonio Spurs colgono la palla al balzo strappando il settimo referto rosa consecutivo e mettendo una seria ipoteca sul 1° posto ad Ovest; speroni sempre avanti sul +10 poi Stephen Jackson si accende e segna 8 punti sugli 11 di break (11-1)per il 102-82 5′ dalla fine.

Minnesota Timberwolves – Golden State Warriors 88-93
MIN: Randolph 14, Pekovic 19 (16 rimb), Webster 18, Barea 14 (12 ass)
GSW: Jefferson 10, Thompson 17, Jenkins 24, Rush 19, McGuie 12

Non è stato sufficiente un ottimo primo quarto ai T-Wolves per battere i Warriors, guidati dal duo Thompson-Jenkins; alla prima sirena Minnesota è avanti di 15 (32-17) ma i suo vantaggio verrà neutralizzato a 8′ dalla conclusione del 4° da Rush, suo il tiro dell’81-81! Si va punto a punto fino a 1’28” quando di nuovo Rush segna la bomba del sorpasso sulla’88-90, Barea perderà palla lanciando McGuire per la schiacciata (con fallo) del +5 a 58″.

Denver Nuggets – Orlando Magic 101-74
DEN: Gallinari 17, Faried 11 (10 rimb), Afflalo 15, Lawson 13 (10 ass), McGee 17, Miller 6 (11 ass)
ORL: Anderson 24, Davis 14

Italian Job: Gallinari 17 pt (3/6, 3/6, 2/2), 7 rimb (2 off), 2 ass, 3 perse, 1 stop.

Aspettando i Dallas Mavericks i Denver Nuggets si portano provvisoriamente al 6° posto ad Ovest, sconfitti i Magic senza troppi patemi; la svolta del match arriva da due alley-oop consecutivi alzati da Miller per JaVale McGee in 22″ a 1’12” dal termine, 4 punti che valgono il +11 (71-60), vantaggio che pi Denver incrementerà nell’ultima frazione.

Los Angeles Clippers – New Orleans Hornets 107-98
LAC: Griffin 21 (15 rimb), Foye 24, Paul 33 (13 ass)
NOH: Aminu 14, Thomas 10, Smith 12, Gordon 17, Vasquez 12

Italian Job: Belinelli 3 pt (1/5, 0/3, 1/1), 1 rec, 1 persa

Giornata di rimonte allo Steaples Center, anche i Clipper sono costretti ad inseguire e trovare la vittoria nel finale, il tutto con Chris Paul a dirigere le operazioni; dopo 45″ di inizio ultima frazione New Orleans tocca il +13 (74-87) dopo 3 tiri liberi (1 per tecnico a Martin), part la rimonta Clippers con Randy Foye che segna 8 punti consecutivi a 4’32” per il -1 (92-93) a 3’33”. Il sorpasso porta la firma di CP3 che di esperienza porta a casa 3 tiri liberi (95-93) e poi ancora Randy Foye da 3 per l’allungo sul 98-93 a 2’45”. Gli Hornets riusciranno solo ad arrivare sul -3 (101-98) a 1’33”, poi Paul non tremerà dalla lunetta (6/6).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B