Chicago Bulls-Philadelphia 76ers 103-91

Chicago vince la prima senza problemi se non fosse che D-Rose si infortuna a fine partita, bene Hamilton.

Chicago Bulls – Philadelphia 76ers 103-91
(24-28; 53-42; 79-66)
CHI 1-0 

Bulls: Deng 17, Boozer 9, Noah 12 (11 rimb), Hamilton 19, Rose 23, Brewer, Asik 1, Gibson 7, Watson 4, Korver 11, Butler ne, James ne, Lucas ne.
All.Thibodeau

76ers: Iguodala 11, Brand 19, Allen 4, Meeks 2, Holiday 14, Williams 5, Young 13, Hawes 5, Turner 12, Battie ne Brackins ne, Vucevic ne, S.Young.
All.Collins

Top performance:

– Rimbalzi: Noah 13 (4 off, CHI)
– Assist: Rose 9 (CHI)
– Recuperi: Gibson  3 (CHI)
– Palle perse: Rose 5 (CHI)
– Stoppate: Brand 4 (PHI)

MVP: Derrick Rose (CHI) 23 punti (6/17, 3/6, 2/2),  9 rimb (3 off), 9 ass, 1 rec, 5 perse, 1 stop.

I° tempo

Partenza come da pronostico dei Chicago Bulls, dove si vede un Rose molto vivo rispetto al finale di regular season, che penetra con decisione e muove la palla velocemente, i Sixers attaccano staticamente tirando da fuori non trovando praticamente mai il bersaglio, dopo 5′ il tabellone recita 10-3. Hamilton come non lo si vedeva da tempo brucia la retina con continuità mentre dall’altra parte è Elton Brand l’unico che prova a rispondere ai Bulls e se i Sixers rimangono aggrappati alla gara è solo per merito suo. Nel finale di quarto però si rivede Phila con le riserve tengono botta e arrivano fino al -4 grazie ad un ottimo palleggio arresto e tiro di Williams: (28-24). Ad inizio seconda frazione si concretizza la parità per i Sixers, ma Deng con 5 punti filati propizia un parziale di 9-0, che sembra ricacciare indietro i 76ers. Brand continua ad essere l’ancora di salvezza per i suoi e se non ci fosse lui la partita sarebbe già bell’e che finita; Rose finisce il primo tempo con le marce alte e si va al riposo sul 53-42.

I Numeri all’Intervallo

– Top Scorer del match Elton Brand con 15 punti (7/10 dal campo).
– Rip Hamilton è il miglior marcatore dei bulls (13 punti con 5/6 dal campo).
– 10 punti per l’mvp della passata stagione Derrick Rose.
– Solo 2 punti per il leader di Philadelphia Andre Iguodala (1/7 dal campo).
– Sotto i tabelloni domina Chicago con 28 rimbalzi a 19.

II° tempo

Al rientro dagli spogliatoi Phila sembra più convinta e segna 6 punti lasciando a secco Chicago per 2′, ma subito dopo Hamilton e Rose suonano la carica e rimettono in chiaro la situazione; a metà quarto Rose segna la tripla del +14 (65-51). I 76ers non demordono grazie a Turner e Iguodala andando a -8, ma una tripla di Korver li ricaccia indietro; Gibson dalla lunetta fissa il risultato all’ultimo riposo sul 79-66. Un infuocato Korver piazza 4 punti filati dei suoi indirizzando per bene la gara e a metà periodo si può dire che la partita viene messa in ghiaccio da Rose e compagni; (93-75 a 5′ dalla sirena). A partita abbondantemente chiusa, coach Thibodeau tiene inspiegabilmente il suo primo quintetto, i Sixers dimezzano lo svantaggio ma ad 1’10” dalla sirena finale si infortuna ancora Derrick Rose che cade malissimo dopo una penetrazione, su tutti i tifosi dei Bulls cade il gelo più assoluto. La gara si chiude sul punteggio di 103-91.

Derrick Rose alla fine chiude quasi con una tripla doppia (23 punti, 9 assist e 9 rimbalzi) ma conta poco, ora si aspetta solo l’entità del suo infortunio, sicuramente si può dire che non scenderà in campo per gara 2. Oltre a Rose bisogna accennare alla bellissima prova di un Rip Hamilton in serata (19 punti). Per i 76ers ottima prestazione per Brand (19 punti con 8/15 dal campo) e poco altro.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B