Miami Heat-New York Knicks 100-67

James gioca una sontuosa partita e trascina Miami sull’1-0 contro dei confusi e nervosi New York Knicks.

 

 

 

Miami Heat – New York Knicks 100-67

(24-18; 54-31;81-47)
MIA 1-0

Heat: James 32, Wade 19, Bosh 9, Haslem 3, Chalmers 11, Miller 9, Battier 8, Anthony, Cole 2, Jones 7, Turiaf, Howard, Pittman ne.
All.Spoelstra

Knicks: Anthony 11 (10 rimb), Stoudemire 9, Chandler, Shumpert, Davis 10, Jeffries, Smith 17, Fields 8, Novak 6, Bibby, Harrellson 4, Jordan 2, Gadzuric ne.
All.Woodson

Top performance:
Rimbalzi: Anthony 10 (6 off, NYK)
Assist: Chalmers 9 (MIA)
Recuperi: James 4 (MIA)
Palle perse: Chandler 7 (NYK)
Stoppate: Bosh 1 (MIA)

MVP: LeBron James (MIA) 32 punti (9/13, 1/1, 11/14), 4 rimbalzi (1 off), 3 assist, 4 recuperi, 2 perse

I Tempo

Bell’inizio di partita caratterizzato da gli alti ritmi e dalla intensità delle due squadre, a 4’ dalla fine del 1° Haslem e Stoudemire (molto aggressivo) si beccano e parte subito un doppio fallo tecnico; Miami si concentra molto su Anthony (0/7 dal campo) lasciando campo libero al Barone, in attacco invece LeBron James scatena la sua fantasia, suo l’assist per la tripla del 18-15 di Shane Battier a 3’26”. New York con Melo da 0 canestri dal campo e con Chandler a mezzo servizio resta comunque in partita chiudendo la prima frazione sotto solo di 6 (ultimi 5 punti di Miami di James).

Inizio di 2° quarto con Spoelstra che fa riposare James, e Wade si prende l’attacco di Miami mentre la difesa è tutta di Shane Battier che in un minuto subisce sfondamento e stoppa J.R; Heat che hanno per due volte la chance di scappare sul +14 ma Chalmers e Battier sbagliano due triple dall’angolo (28-20), Novak e Anthony (assist per Fields) invece non perdonano e dopo 5’ è -3 (28-25) Miami. Woodson schiera il suo miglior quintetto offensivo piazzando la zona in difesa ma James ingabbia bene Anthony in difesa, la frazione prosegue sull’equilibrio con attacchi forzati dovuti dalle difese.
Gli ospiti sparano a salve, Stoudemire è inguardabile e dopo un suo sfondamento Shane Battier castiga la difesa di Woodson con la tripla che da via ad un pesante 8-0 chiuso con un’altra bomba ma di Mike Miller per il +14 (43-29) a 2’ dal riposo lungo, il tutto con una difesa ermetica degli uomini di coach Spo.

Chandler in 2’ rifila due pesanti blocchi cechi fallosi a James, il secondo gli costa il 4° fallo che viene pure valutato “Flagrant 1” dagli arbitri: da quel fallo arriveranno 9 punti consecutivi del “King” con 2 giochi da 3 punti, +23 all’intervallo per Miami!

I Numeri all’Intervallo

– LeBron James top-scorer con 23 punti con 6/7 dal campo e 11/14 dalla lunetta
– Tiri liberi che fanno al differenza 21/28 per gli Heat contro il 5/12 di NY
– Male Anthony con 7 punti (1/9 da campo), malissimo Stoudemire (4 punti)

Il Terzo quarto prosegue sull’ondata con la quale è finito il 2°: senza Chandler il pitturato di NY viene bersagliato dagli etserni di Miami, a 9’ dalla fine LeBron intercetta una palla destinata a Melo e poi assiste Chalmers per la bomba da +31 (62-31)!
A metà frazione infortunio al ginocchio sinistro per Iman Shumpert che dolorante lascia il campo, mentre il rookie era a terra infortunato Wade portava a casa un gioco da tre punti per il 67-40.

Il resto della partita sarà un massacro per i Knickerbockers che vedranno magli bianche ovunque scappare in contropiede, a 1” dalla sirena LeBron segna il jumper dell’81-47 per 32 punti personali.

Nel quarto periodo puro garbage time con la spiacevole notizia del K.O per tutta la stagione per Shumpert e Spoelstra che mette i suoi “Three Kings” in panchina.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B