Malgrado le avversità, Melo ci vuole credere!

La stella dei Knicks è fiduciosa per la Gara2 di stanotte a Miami, l’obiettivo è riscattarsi dalla brutta prova personale e collettiva della prima.

E’ un Carmelo Anthony (27 anni) determinato, pronto a tutto quello che si presenta ai microfoni prima del secondo episodio della serie contro i Miami Heat; dopo esser stati asfaltati nella prima gara l’ex Syracuse vuole rifarsi.

Al “New York Post” ha esordito “Sappiamo di non aver giocato la nostra partita e vogliamo rimediare” aggiungendo: “Entrerò e giocherò la mia pallacanestro senza mettermi pressione addosso”. Nella prima partita Melo ha chiuso con 11 punti tirando 2/15 dal campo, ecco come ha motivato la brutta serata: “Tutti hanno giorni in cui la palla non entra e così è successo a me sabato. Ora è giunto il momento di giocare a basket e cercare di vincere per poi mettere pressione a Miami, loro difendono bene quindi non posso puntare ai 40 punti, dovremo giocare di squadra”.

Ovviamente non passa inosservata la situazione dell’infermeria: “Tutti devono fare molto per sopperire alla mancanza degli altri giocatori. Non sappiamo chi giocherà, dobbiamo tutti fare di più di quanto stiamo già facendo”

Infine l’analisi sulla partita di stanotte: “In Gara1 abbiamo giocato sotto le nostre potenzialità, abbiamo permesso agli Heat di fare il loro gioco liberamente, tirare da tre in transizione incontrastati e grazie soprattutto a questo che hannon vinto la partita. Noi abbiamo commesso qualche fallo di troppo in fase offensiva, hanno gatto il loro gioco. Ora tocca noi apportare delle modifiche e cambiare compeltamente faccia in gara 2.”

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P