Mayo trascina Memphis, Spurs e Pacers facili

San Antonio e Indiana vincono facile contro Utah e Orlando, Memphis non si fa sorprendere e supera i Clippers con il solito O.J Mayo.

 

 

Eastern Conference

Orlando Magic – Indiana Pacers 74-97 [IND 2-1]
ORL: Davis 22, Nelson 10, Q.Richardson 2 (10 rimb), Redick 13
IND: Granger 26, Hibbert 18 (10 rimb), Hill 15, Geroge 12, Collison 10

Roboante vittoria esterna degli Indiana Pacers che si portano sul 2-1 nella seire demolendo i Magic a domicilio; partenza col botto per gli ospiti che in 5′ volano subito sul 3-13, Orlando ci mette un quarto prima di ingranare e almeno chiude all’intervallo solo sotto di 6 lunghezze (38-44). Il terzo quarto però di apre subito con un 6-0 Pacers per il +12 (38-50), break che risulterà fatale per gli uomini di Van Gundy visto che non riusciranno mai ad arrivare olre il -9, negli ultimi 3′ sempre del 3° i Pacers chiuderanno le oralità andando a toccare il +1 (53-74). Glen Davis ha segnato 16 dei suoi 22 punti nel secondo tempo ma a tradire i Magic sono stati i cannonieri come Ryan Anderson, 7 punti con 2/6 dal campo, e J-Rich (5 punti e 2/8).

Western Conference

San Antonio Spurs – Utah Jazz 114-83 [SAS 2-0]
SAS: Leonard 17, Duncan 12 (13 rimb), Diaw 11, Green 13, Parker 18, Blair 10, Neal 11
UTA: Howard 10, Jefferson 10

Gli Spurs mandano 7 uomini in doppia-cifra a referto, annullano la coppia Millsap-Jefferson e scrivono anche loro il 2-0; dopo esser stati anche sotto di 13 punti all’intervallo, i Jazz sfruttano le seconde linee di Popovich per tornare sotto e in 5′ del 2° quarto arrivano fino al -5 (31-26), peccato che da quel momento sbaglieranno ben 12 tiri consecutivi e San Antonio chiuderà la frazione con un 22-2, 53-28 al riposo lungo e gara in ghiaccio. Nel terzo quarto Utah ha tirato 5/28 dal campo concedendosi definitivamente agli avversari che, in questa Gara2, hanno tirato di più da 3 con un discreto 50% (5/10, 3 di Green e Leonard).

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 105-98 [TIE 1-1]
MEM: Gay 21, Randolph 15, Allen 10, Conley 19, Mayo 10, Speights 11
LAC: Griffin 22, paul 29, Williams 11, Young 11

Niente harakiri per i Grizzlies stavolta che, malgrado i 51 punti del duo Paul-Griffin, riesca a portare a casa la W che firma la parità; L.A insegue anche stavolta e una fiammata di CP3 (gioco da 4 punti) porta gli ospiti sul -4 (83-79) dopo 4′ di gioco del 4° periodo, rimonta Clippers però fermata da Mike Conley ed O.J Mayo, 5-0 con tripla di O.J per il +9 (88-79) a 7’34” dal termine, infine Gay e Randolph uccidono il match a 4’44” con un break di 6-0 per il +13 (97-84). Clippers che si sono fatti gergalmente “mangiare in testa” a rimbalzo, specie offensivamente dopo gli uomini di Hollins hanno catturato ben 16 (su 37 complessivi) rimbalzi contro i soli 4 degli avversari.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B