LeBron-Show al MSG, Thunder cinici a Dallas

James espugna New York con un 4° quarto da favola (17 punti su 32) ed è 3-0 Miami, Durant lo emula in quel di Dallas dove non c’è stata partita

 

 

 

Eastern Conference

New York Knicks – Miami Heat 70-87 [MIA 3-0]
NYK: Anthony 22, Chandler 10 (15 rimb), Smith 12
MIA: James 32, Bosh 9 (10 rimb), Chalmers 19, Wade 20

Ai New York Knicks non basta l’orgoglio di Carmelo Anthony (22 punti con 7/23 dal campo) per scalfire i Miami Heat, trascinati nell’ultimo quarto da LeBron James; Knicks che partono bene toccando anche il +11 (40-29) a 1’44” dall’intervallo lungo, gli heat iniziano ad ingranare nella riprea e con un parziale di 22-6 nel 3° capovolgono la situazione andando a guidare di 5 (46-51). Si entra nel 4° periodo e comincia il James-Show: pronti vi LeBron realizza i primi 11 punti (due triple) della frazione che corrispondo anche al break di 11-4 Miami per il +9 (60-69), poi assiste Chalmers per la tripla (la seconda consecutiva in 27″) del +15 (62-77) a 5’40” dal termine. LBJ chiuderà a referto con 32 punti, 17 dei quali arrivati proprio nell’ultimo periodo, per i Knicks serata tragica al tiro pesante (4/20) e in difesa visto che la somma del 3° e 4° periodo dirà 20-51 Miami. Per il neo-papà Chris Bosh 9 punti e 10 rimbalzi in 36′.

Western Conference

Dallas Mavericks – Oklahoma City Thunder 79-95 [OKC 3-0]
DAL: Marion 6 (10 rimb), Nowitzki 17, Kidd 12, Terry 11
OKC: Durant 31, Ibaka 10 (11 rimb), Westbrook 20, Harden 10, Fisher 10

Gli Oklahoma City Thunder non tremano ma anzi, sono spietati all’American Airlines Cnter di Dallas dove i Mavericks non sono riusciti a riaprire la serie; nei primi due aurei gli ospiti dominano per due volte il match (due volte sul +15) ma per due volte i texani riescono a tornare in partita e dopo il primo tempo il distacco è di 9 punti (41-50). L’età però si fa sentire nel 3° periodo quando i Thunder provano al terza fuga scappando sul +16 (50-66) con Westbrook protagonista (segna 9 punti nel break di 16-5, saranno 11 nel 3°). Stavolta niente rimonta ma anzi, a cavallo tra il 3° e il 4° OKC metterà in ghiaccio la partita con un 10-0 chiuso con una bomba di Fisher per il +21 (57-78). Il tiro da 3 è stata una delle chiavi del match, gli ospiti hanno tirato con un eccellente 43% (12/28, 4 di KD) mentre i padroni di casa col 32% (7/22).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • max

    vadiamo qaun do arriverà alla finale James di conference o alla finale nba se continuerà il suo show…io ho seri dubbi viste le sue due ultim e apparizioni!!

  • Simone

    Niente da fare…Pensavo di portare a casa gara-3 almeno e avere cosi morale per giocarsi in casa gara-4 e portarsi sul 2-2…Invece niente da fare… Questa è la dimostrazione che Melo è un buonissimo giocatore, ma non per farti vincere le partite importanti!! Sul 0-3 oramai è dura…quasi impossibile…

  • max

    Melo è un giocatore stile Iverson con la differenza che il 3 di Phila almeno una volta in finale ce l’ha portata la sua squadra

  • GTR35

    eh no, per riprendere il parallelismo con la vecchia phila, melo non può essere paragonato ad iverson che tutto sommato dava una forma alla squadra (con tutte le sue “particolarità”…) piuttosto melo è il jerry stackhouse della situazione: cannoniere super, atletismo, visione di gioco ma non leadership… infatti denver ha provato ad affincarci proprio AI, che era un buon leader, fallendo… ritentandoci con billups, vero ed incredibile uomo squadra (i clippers senza di lui non hanno possibilità), arrivando ad un passo dalla finale…
    l’unica pecca che ha stò ragazzo è un ego immenso, cosa che in nba è comunque la norma… salvo rare e piacevoli eccezioni!