Bird su George: “Fiducia si, testardaggine no”

Il proprietario degli Indiana Pacers cerca di confortare Paul George, sfiduciato dopo le prestazioni deludenti al tiro nella serie contro i Magic.

Dopo l’allenamento di Lunedì il proprietario e molto probabilmente l'”executive of the year” Larry Bird si è espresso all’Indianapolis Star sul momento poco felice al tiro del suo sophomore Paul George (22 anni): “In questo momento non deve perdersi d’animo. A volte i giocatori perdono fiducia nel proprio tiro”  aggiungendo: “Crediamo in lui e nel suo potenziale offensivo, compreso anche il tiro perimetrale,  ma se non si hanno certi colpi in attacco non vuol dire che non si possono fare altre giocate importanti.”

Alla domanda se fosse deluso sul suo rendimento ha risposto così: “No, non sono deluso, è giovane. Lo scorso anno ha giocato le sue prime partite di playoff, e questo è solo il primo turno di quest’anno. Questi ragazzi sono giovani e inesperti, stanno imparando e le partite dentro e fuori sono quelle che ti fanno crescere.

Infine ha concluso parlando del tiro del suo giocatore interpretando il momento: “Paul non ha fiducia nel suo tiro, può capitare di non averla ed è per quessto che lui deve aggredire di più il ferro in modo costante. Ora si sta accontentando di prendersi tiri da tre, ma io non sono deluso da lui. Sono deluso quando si intestardisce, cosa che non deve fare nelle prossime partite”.

George ha una media di 7,3 punti e 2,3 rimbalzi  giocati nella serie contro Orlando, ma ha sbagliato tutte e 13 le conclusioni prese da dietro l’arco.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P