Miami chiude in casa, Grizzlies ancora vivi!

Miami non trema e butta fuori New York dai Playoffs, Memphis c’è ma i Clippers escono con le ossa rotte dal FedEx Forum (Griffin & Paul KO)!

 

 

 

Eastern Conference

Miami Heat – New York Knicks 106-94 [W MIA 4-1]
MIA: James 29, Bosh 19, Wade 19, Chalmers 10
NYK: Anthony 35, Stoudemire 14, Chandler 7 (11 rimb), Fields 12, Bibby 10, Smih 12

Il secondo match-point è quello buono per LeBron James e i suoi Miami Heat, vani i 35 di Anthony (15/31 dal campo), Miami passa 4-1; la partita viene decisa sostanzialmente negli ultimi 3′ del 2à quarto, New York arriva fino al -3 (45-42), Mario Chalmers mette a segno una tripla che darà vita ad un 10-2 di break (5 di Wade) col quale gli Heat andranno al riposo lungo avanti 55-44. A scrivere la parola fine sulla partita e sulla serie ci hanno pensato i “Three Kings” con un parziale di 11-2 a 4′ dalla fine del 3°, da +9 (58-47) a +18 (78-60) e game-over per New York. Miami ha giocato in maniera molto aggressiva, attaccando molto il ferro e ce lo dicono i tiri liberi, 29/34, mentre LBJ per 2 rimbalzi e 3 assist non ha fatto registrare la sua prima tripla-doppia dei playoffs

Western Conference

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 92-80 [LAC 3-2]
MEM: Gay 14, Randolph 19 (10 rimb), Gasol 23
LAC: Griffin 15 (11 rimb), Foye 11, Paul 19, Williams 20

Dopo due partite abuliche in quel di L.A, l’accoppiata Gasl-Randolph torna a farsi vedere e i Grizzlies allungano la serie vincendo Gara5 ma per i Clips altri due infortuni; Memphis domina la partita dalla palla a due tanto che a 4’18” dalla fine del 3° è a +22 (73-51)! L’incubo di Gara1 si ripete, infatti gli ospiti con un 14-2 finale tornano in partita sul -12 (77-65) ma nella rimonta Blek Griffin (ginocchio) e Chris Paul (inguine) sono costretti a lasciare il campo, coach Del negro non se le sentita di rischiarli e non li ah fatti più rientrare, consegnando di fatto la partita in mano ai Grizzlies.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B