Vogel spietato su Miami: “Sono dei simulatori!”

L’allenatore dei Pacers risponde a muso duro alle parole di Wade e James e spara sullo stile degli Heat, domenica Gara1!

Nel pomeriggio vi avevamo riportato le parole delle due stelle dei Miami Heat sull’imminente serie contro gli Indiana Pacers nelle Semifinali di Conference, adesso invece ecco le forti parole dell’allenatore degli sfidanti di Miami, Frank Vogel, che non ci è andato leggero.

Vogel ha voluto parlare di un aspetto che, secondo lui, favorisce in maniera irregolare gli uomini di Spoelstra: “I Miami Heat sono il più grande flopping-team (simultaori, ndr) della Lega” aggiungendo: “Sarà interessante vedere come gli arbitri gestiranno la serie e come agiranno quando si metteranno a simulare”. Non sazio ha voluto rincarare la dose spiegando anche quando i giocatori di Miami mettono in scena il loro actor-studios: “A volte cadono senza neanche toccarli, o si avvicinano al giocatore in entrata e si buttano”.

Non meno di qualche giorno fa Charles Barkley aveva indicato i Los Angeles Clippers, specie in Blake Griffin, come maestri del flopping.

PODCAST: SEMIFINALI CONF.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Gianluca

    Ma questo lo fanno pure parlare ? Spero che prenda una lezione da Wade e James

  • Lorenzo

    Perché non dice la verità? Lebron James è stato a lungo il mio giocatore preferito e ho sperato venisse ai miei Knicks ma così non è stato. Ma se guardi la serie proprio con New York, James si metteva le mani in faccia in continuazione anche quando lo toccavano sul braccio o di corpo, sfruttando moltissimo l’avversione degli arbitri verso Smith, solo al Madison hanno fischiato con un minimo di parzialità. Dice solo la verità ecco perché parla.

  • max

    anche San Antonio o dallas l’anno scorso aspettano una lezione da james e wade.:D
    e su quello che ha detto Vogel: ha perfettamente ragione…basta vedersi le partite di miami(tralasciando poi i passi ed i quarti tempi non fischiati)

  • Jack

    spero solo che la si smetta subito di simulare, non vorrei che a furia di queste pagliacciate il nostro favoloso sport possa sempre più somigliare al calcio.