Fredette programma il lavoro per l’estate

Il rookie dei Kings ha steso nero su bianco gli spetti che deve migliorare per la prossima stagione.

Il finale della stagione ha visto la matricola Jimmer Fredette (23 anni) incrementare le sue statistiche (7.6 punti) registrando per ben 8 volte (nel mese di aprile, ndr) la doppia-cifra a referto, in quelle 8 occasioni l’ex BYU ha pure eguagliato il suo career-high a quota 19 punti e col tiro pesante, la sua arma principale, ha chiuso la regular-season 2011/12 col 36% (78/216). Il tutto in 18′ di utilizzo

C’erano molte aspettative sul cecchino bianco ma tra l’ambiente al quanto disastrato/confusionario e una squadra di solisti, non ha potuto esprimere le sue vere potenzialità; coach Smart, inspiegabilmente, lo ritiene un PG e dunque Jimmer ha deciso che quest’estate lavorerà duramente proprio sulle situazioni di pick’n roll: “Nel mio primo anno da PRO ho capito quanto sia importante il gioco sul pick’n-roll” ha rivelato al Desert News, aggiungendo. “È importante leggere le situazioni, vedere come stanno difendendo, cosicché da essere in grado di attaccare il tuo difensore e andare fino in fondo o comunque costruirsi un tiro. Le migliori guardie della NBA sono veramente brave a mantenere vivo il palleggio e a fruttare al massimo il gioco a due, lavorerò su questo”.

Alla domanda su chi fosse stato il suo avversario di più difficile da marcare la risposta è stata immediata: “Russell Westbrook! È incredibile la sua velocità e le sue doti atletiche e le sa sfrutta alla grande sia in attacco che in difesa”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B