Bryant preoccupante dopo il massacro

La stella dei Lakers si preoccupa dopo la brutta sconfitta di stanotte ad Oklahoma City ed evidenzia il fattore chiave.

Sfolgorante vittoria degli Oklahoma City Thunder stanotte contro i Los Angeles Lakers, il risultato finale vede un -29 per i giallo-viola che si sono subiti anche un pesante -31 (81-50) dopo 6′ della ripresa ma Kobe Bryant (33 anni) non fa drammi anche se ammette la superiorità degli avversari.

Kobe ha chiuso con 20 punti a referto e nel post-partita ha dichiarato: “Sono forti, corrono etano e sempre a livelli insostenibili, inoltre se prendono il comando riescono sempre a scappare via o a gestirlo” aggiungendo: “La verità è che a loro non importa giocare bene, giocano duro per 48′ e alla fine portano a casa i risultati”.
La frase che però ha evidenziato un piccolo cenno di rassegnazione, frase che raffigura il gioco dei Thunder. “Solo solo più veloci e più atletici di noi”.

Mentre coach Brown ha provato ad addolcire la pillola: “Abbiamo perso, potete dire tutto quello che volete, ma dopo una serie da 7 gare e un giorno di riposo non è mai facile giocare alla grande subito” aggiungendo: “Abbiamo perso, è solo una partita, non mi faccio problemi”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B