Rose fuori 9/12 mesi, Thibodeau e il rinnovo

La stella di Chicago dovrà stare fuori più delle aspettative, intanto il coach continua la sua partita con la dirigenza sull’estensione.

Ieri sera è arrivata l’ennesima brutta notizia per i Chicago Bulls e per Derrick Rose (23 anni), dopo le ultime visite la stella ex Memphis dovrà stare a riposo da un minimo di 8 mesi al massimo di 12, quindi salterà circa i primi due mesi della prossima regular-season!

A dare la notizia è stato il chirurgo Brian Cole il quale ha dichiarato: “Non è un infortunio raro per sportivi di questo livello, certo dovrà aspettare e lavorare molto prima di poter tornare sui livelli pre-infortunio” aggiungendo: “Molti atleti recuperano ma non sempre tornano ai livelli di prima, c’è chi ci impiega 6 mesi, chi 8 o alcuni per anni cercano di ritrovare la condizione perfetta, molto dipenderà dalla filosofia del muscolo e dalla forza di volontà del giocatore”.

D-Rose nella Lega non ha eguali ad orgoglio e forza d’animo e tenerlo fuori troppo potrebbe non giovargli, infatti il Dr.Cole avvisa i Bulls: “Ci sarà tanto lavoro terapeutico da svolgere ma appena si sentirà sicuro dovrà giocare, non importa se 5′ o 48′, deve giocare! Sono ottimista perché lui è grande ragazzo e un grande lavoratore, non avremo fretta e non dovremo averla, l’importante è stare tranquilli”.

Ma per Chicago le noie non finisco qui, infatti c’è ancora il nodo sul rinnovo del contratto di coach Tom Thibodeau; recentemente è arrivata la notizia che la franchigia della città del vento ha dato l’ok per l’opzione 2012/13 e durante l’estate inizieranno gli incontri per discuter l’estensione: “Apprezziamo molto Tom e il suo lavoro, credo che sia uno dei migliori allenatori dell’NBA e siamo fiduciosi che sarà il nostro allenatore a lungo termine” ha detto il GM Gar Forman, mentre il diretto interessato si nasconde con un: “Non sono preoccupato di queste cose”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Giovanni

    Ora è il momento di capire cosa vogliano fare i Bulls,
    mi sembra proprio il caso di investire comprando e vendendo qualche giocatore
    chi potrebbero comprare ? e soprattutto chi potrebbero cedere ?
    per fare una squadra vincente,anche senza Rose, che non vada fuori al primo turno nei playoff, e naturalmente puntare al titolo con Rose !!
    Speriamo anche che Rose torni quel fenomeno a cui ci ha abituato l’anno scorso !!