Los Angeles Clippers-San Antonio Spurs 86-96

I Clippers si fanno rimontare 24 punti e poi dominare dal duo Duncan-Ginobili, non è bastato un super Griffin da 28+16.

 

 

 

Los Angeles Clippers – San Antonio Spurs 86-96
(33-11; 53-43; 61-69)
SAS 3-0

Clippers: Butler, Griffin 28 (16 rimb), Jordan 4, Foye 7, Paul 12 (11 ass), Martin, Williams 19, Young 9, Bledsoe 2, Evans 5, Simmons, Gomes ne, Thompkins ne.
All. Del Negro

Spurs: Leonard 14, Duncan 19 (13 rimb), Diaw 5, Green 7, Parker 23 (10 ass), Neal 7, Ginobili 13, Splitter 5, Bonner 3, Jackson, Mills, Anderson ne, Blair ne.
All. Popovich

Top performance

– Rimbalzi: Griffin 16 (4 off, LAC)
– Assist: Paul 11 (LAC)
– Recuperi: Leonard 2 (SAS)
– Palle perse: Paul 3 (LAC)
– Stoppate: Duncan 3 (SAS)

MVP: Tim Duncan (SAS) 19 punti (8/16, 3/5 tl), 13 rimbalzi (3 off), 4 assist, 1 persa, 3 stoppate

I Tempo

A differenza delle prime due partite i Clippers partono molto bene; Jordan tiene molto bene Duncan in difesa, Foye aggiusta la mira, Griffin gioca con la testa e Paul dirige le operazioni, il tutto con degli Spurs pigri in difesa e molli/frettolosi in attacco. Griffin viene cercato da Paul e gli ripaga la fiducia segnando 8 punti consecutivi che firmano il +16 (25-9) a 1’40” dalla prima sirena. San Antonio è nel pallone totale e neanche Ginobili riesce a svegliare la banda che negli ultimi 40” subisce ben 7 punti per il +22 Clippers al primo riposo!

Spurs che hanno tirato 5/20 dal campo con 6 perse contro il 14/22 e i 10 assist (7 di Paul) di L.A, Griffin già in doppia-cifra a quota 14!

La musica non cambia all’inizio del 2°, i Clippers la fanno girare bene, non si schiantano contro il muro della difesa e trovano sempre l’uomo libero dietro l’arco come Nick Young reo della bomba del +24 (40-16) dopo 3’. Verso la metà ella frazione gli speroni iniziano pian pianino ingranare la loro pallacanestro specie in difesa e davanti si inizia a metterla con più continuità, a 2’30” dall’intervallo lungo i punti rosicchiati sono 9 e quindi -13 (48-35) Spurs. Il primo tempo si chiude con L.A che abbassa le percentuali e gli ospiti che ritrovano ritmo e pallacanestro chiudendo sotto di 10 (53-43) all’intervallo dopo esser stati anche sul -8.

I Numeri all’Intervallo

– Blake Griffin dominatore del match con 20 punti (10/13 dal campo)
– Per Chris Paul 4 punti ma 8 assist
– Migliore degli Spurs Tony Parker con 11 punti
– Percentuali dal campo pro Clips (57% Vs 43%)

II Tempo

L’inerzia Spurs prosegue anche all’inizio della ripresa, pronti via e 14-4 nei primi 5’ e il gioco da tre punti di Leonard sigla il pareggio a quota 57!
Adesso sono i Clippers in rottura prolungata, Griffin non vede più il canestro sotto la marcatura di Duncan, Paul ingabbiato e gli altri che girano a vuoto, e il parziale esterno si allunga a 26-4 con una tripla di Green pescata da un assist diabolico dalla linea di fondo di Ginobili, Spurs in totale controllo, +12 (57-69) a 2’06” dalla fine della frazione. Dopo 9’ di totale black-out i gli uomini di Del negro tornano a sintonizzarsi col match segnando 4 punti consecutivi e chiudendo sotto 61-69!

Parziale del 3° 26-8 speroni, Duncan dominante, Ginobili diabolico e il tutto on TP9 abulico.

Il quarto periodo comincia ancora nel segno di Leonard, tripla per il +11 (61-72) dopo appena 54”, i nero-argento non si guarderanno più indietro controllando ed amministrando il vantaggio rendendo vano l’orgoglio dei singoli casalinghi, oltre al “Evans-Attack” mandato in scena da Popovich per rompere il ritmo dei Clips.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • desimox

    Scandaloso l’Evans-attack! nel finale di secondo quarto c’è stato anche un Jordan-attack.! penso sia una delle peggiori tecniche attualmente in uso in NBA! e Popovich ne è praticamente il maestro!