Wade tranquillizza: “Siamo una famiglia!”

La stella degli Heat deve riscattassi dopo la brutta figura in Gara3 ma intanto mette a tace la malelingue di una sua rottura col coach.

Questa sera alle 21: 20 Dwyane Wade (30 anni) e i Miami Heat si giocano la partita più importante di questi Playoffs, sotto 2-1 con gli Indiana Pacers non sono concesse distrazioni o follie come quella che ha visto protagonista lo stesso “Flash” col suo allenatore, Erick Spoelstra, durante il K.O di Gara3.

Wade ha giocato molto male la partita precedente e ci si aspettano risposte significative nel match di stasera ma, prima di scendere in campo, il co-capitano di Miami ha voluto tranquillizzare l’ambiente Heat e zittire le voci che davano una pesante frattura nello spogliatoio: “Non è stato il primo diverbio che io e Spo abbiamo avuto, e non sarà neanche l’ultimo “aggiungendo: “Può succedere che a volte si discuta e che le emozioni prevalgano, ma siamo tutti uniti e concentrati sullo stesso obiettivo, siamo una famiglia!”. Spoelstra non ha aggiunto niente a quello che già ha detto nel post-partita: “Sono cose che succedono, tutto a posti o tra me e Dwyane”.

Venerdì gli Heat hanno cancellato la loro sessione di allenamento e di conseguenza non si sono presentati alle interviste di rito, Wade ha detto che hanno colto l’occasione per riunirsi, parlare e ricaricare le pile in vista della delicata Gara4 di stasera.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B