Boston chiama Garnett, Phila gli mette Allen!

I celtics chiedono alla loro ala grande di fare la differenza ma i Sixers gli hanno messo addosso la sorpresa Lavoy Allen!

Stanotta all’ex Boston Garden i Celtics e i Sizers di giocano la delicatissima Gara5 che porterebbe una della due al primo match-point nella serie, i verdi arrivano acciaccati ma l’esperienza e l’orgoglio sono dalla loro mentre Phila arriva carica e con una piacevole sorpresa.

Infatti in questa serie si sta delineando sempre di più la sfida sotto i tabelloni tra “The RevolutionKevin Garnett (36 anni) e il giovane Lavoy Allen (23 anni), l’uomo su cui coach Doug Collins ripone molta fiducia nonché l’arduo compito di fermare il veterano; Thaddeus Young (23 anni) ha voluto pubblicamente lodare il suo compagno dicendo: “Quando giochi conte KG devi stare concentrato e non farti tirare in ballo dal suo trash-talking, e Lavoy lo sta facendo!” aggiungendo: “Non gli interessa niente di quello che sente, entra in campo e gioca con intesità”.
Anche il diretto interessato ha voluto parlare del suo duello con “The Big Ticket” dichiarando: “Il mio obiettivo è quello di limitarlo, non devo farlo avvicinare al canestro, devi colpirlo subito spingendolo fuori dal pitturato, se riesco in questo sono contento”.

Dall’altra parte però coach Doc Rivers ha notato come la sua ala grande possa fare la differenza contro i lunghi di Philadelphia e lo rivuole come in Gara3: “Lo voglio più aggressivo davanti, ci serve il suo talento, la sua grinta e il suo agonismo. Possono intrappolarlo una o due volte, ma non possono farlo 48′, in gara4 Kevin ha toccato troppi pochi palloni e il risultato si è visto”.
L’ex Timberwolves ha parlato del duello col giovane prodotto di Temple: “Tutti i big-men giocano duro e spingono molto contro di me, che sia Spencer Hawes o il giovanotto, per me non cambia”.

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B