Indiana Pacers-Miami Heat 93-101

I Pacers partono bene ma non uccidono la partita e nella ripresa James e Wade salgono in cattedra e dominano la partita per il 2-2 nella serie.

 

 

 

Indiana Pacers – Miami Heat 93-101
(25-18; 54-46; 70-76)
TIED 2-2

Pacers: Granger 20, West 8, Hibbert 10, george 13, Hill 8, Hansbrough 8, Barbosa 8, Collison 16, Amundson 2, Jones, Pendergraph ne, Price ne, Stephenson ne.
All. Vogel

Heat: Battier 3, James 40 (18 rimb), Turiaf, Wade 30, Chalmers 8, Anthony 4, Cole, Haslem 14, Miller 2, Jones, Harris ne, Howard ne, Pittman ne.
All. Spoelstra

Top performance:

Rimbalzi: James 18 (6 off, MIA)
Assist: James 9 (MIA)
Recuperi: George 3 (IND)
Palle perse: Wade 5 (MIA)
Stoppate: Hibbert 3 (IND)

MVP: LeBron James (MIA) 40 punti (14/27, 12/16 tl), 18 rimb (6 off), 9 assist, 2 recuperi, 5 perse, 2 stoppate.

I Tempo

Partenza fuoco per i padroni di casa che nei primi 4’ volano sul 9-0 avendo anche due occasioni (Hill e George) di scappare pure sul 15-0, Miami inguardabile con attacchi scriteriati e perennemente stoppati da Hibbert che a loro volta scatenano il contropiede casalingo. Dopo 5’ da incubo (6 perse) Miami inizia ad ingranare, qualche fiammata di James e le triple di Chalmers portano gli Heat sul -5 (16-11) a 4’ dalla prima sirena. Indiana brucia però parecchi possessi per allungare e alla prima sirena il suo vantaggio è solo di 7 punti con LeBron già a quota 9 punti.

Il secondo quarto si apre nel segno di James e Wade che piazzano un 12-4 per il +1 Miami (29-30) dopo 5’ di gioco, Indiana perde ritmo in attacco affidandosi a Collison ma soffre molto senza il suo centro specie in difesa dove Haslem e Anthony si fanno sentire.
Col rientro di West e Hibbert i Pacers rialzano la testa e ritornano avanti di 10 punti grazie ad un 9-0 per il 44-34 a 3’ dall’intervallo lungo, Miami patisce molto il quintetto base dei rivali e va al riposo sotto di 8 (54-46) con Wade che non ha sfruttato i 3 tiri liberi a 12” per l’eventuale -4.

I Numeri all’Intervallo

– LeBron James mattatore del match con 19 punti (8/14), 5 rimbalzi e 5 assist.
– Per Dwyane Wade 8 punti con 3/10 dal campo.
– Per Indiana solo Granger e Hill in doppia-cifra (10 a testa)
– A rimbalzo c’è equilibrio (20-18 Indiana e 5 offensivi a testa)
– Tiri liberi che stanno facendo la differenza, 14/16 Pacers contro 6/9 Heat.

II Tempo

La ripresa comincia male per Miami che commette subito 3 falli nei primi 120” mentre Indiana continua sulla stessa musica con la quale ha chiuso il primo tempo, ma anche stavolta troppe chance mancate per il spezzare in due la partita.
Gli Heat prendono fiducia, mettono pressione agli esterni di Indiana, Hibbert e West non impeccabili e i lampi del duo James-Wade riportano il match in parità sul 61-61 a 5’50” dalla sirena del quarto!
I Pacers continuano i loro problemi contro l’asfissiante difesa di Miami guidata da Shane Battier, davanti invece la coppia fa faville e altri 7 punti consecutivi di Flash danno addirittura il +5 Miami (63-68) a 4’10”. Negli ultimi 2’ ritorna in cattedra l’MVP e il suo gioco da 3 punti più i liberi di Haslem danno il +10 (66-76), il periodo si chiuderà con gli uomini di Spoelstra avanti 70-76.

Per Wade 14 punti (6/6 dal campo) nel 3° quarto e 15 per LBJ su 30 di squadra.

Ultimo quarto vive sull’equilibrio con Miami avanti sempre di un possesso e Wade che non sbaglia più dal campo e LBJ che va in doppia-doppia, suo il tap-in del +5 (81-86) dopo 4’. Vogel rimette in campo i suoi lunghi dopo 6’ mentre Spoelstra da qualche secondo di riposo a James, intanto Wade e Haslem si ritrovano come ai vecchi tempi e il layup in entrata del #3 segna il +9 (83-92) a 4’40”!
Nel finale Miami non tremerà con Haslem in versione “smooth criminal” e resisterà agli assalti di George e Granger.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • tom

    tra i “contributi pesantissimi” mettimi anche tony allen però. 🙂
    io ho evidenziato che sono due squadre cloni perchè è innegabile che sono nate nella solita maniera, miami ha voluto copiare boston, è chiaro. ho fatto anche notare che hanno preso direzioni molto diverse, soprattutto per quanto riguarda il gioco (come avete specificato voi, i celtics sono un coro, gli heat dei solisti) grazie soprattutto all’apporto delle proprie stelle: quelle di boston hanno fatto crescere i “comprimari” tanto che le seconde linee (davis,rondo,perk,t.allen su tutti) sono a tutti gli effetti dei leader nelle proprie squadre.
    le seconde linee di miami vicino ai “tre amigos” rimarranno sempre dei mediocri…

  • ONIC76

    Gli Heat dovrebbero far iniziare l’azione a Chalmers o quantomeno a nessun tra Lbj e Wade.Loro dovrebbero ricevere palla in movimento dopo un taglio-in back-door in uscita da un blocco… nn è possibile vedere uno dei due portare palla mettersi in punta e decidere come battere il propio uomo oppure con un passaggio consegnato dare palla all’altro che fa la stessa cosa. i gregari nn migliorano xchè sono mai coinvolti nell’azioni tranne chew per tirare sullo scarico.
    Boston a differenza anche se Rondo al tempo nn era nesuno affidavano a lui la palla poi cera Allen in uscita dai blocchi che nn pretendeva palla in mano – KG quando volevano andare in post – e PP che nn necessariamente voleva palla da fermo…In poche parole avevano un gioco/idea su cosa e come farlo

  • in your wais

    Non capisco questi discorsi del tipo “gli infortuni fanno parte del gioco”…e grazie al cavolo…solo che non si puo` poi pretendere che una squadra priva di un giocatore fondamentale o di una stella ottenga chissa` quali risultati…

    Non mi pare che nessuno si sia lamentato del fatto che Chicago sia uscita subito, e ci mancherebbe, senza Rose e Noah, idem per Orlando senza DH12. Quando KG si ruppe nel 2009, Boston usci’ al 2 turno, e nessuno se ne lamento`

    Miami e` stata costruita su 3 giocatori, se 1 dei 3 si rompe magari si puo` anche far bene per un breve periodo, ma nei PO esci, perche` un role player nn ti fa 20 punti a partita con costanza

    Bosh per la chimica di squadra e` piu` importante di Wade, e lo si e` visto in RS, il record senza Dwayne. Perche` se LBJ puo` sobbarcarsi il lavoro del prodotto di Marquette, nella frontline Heat nn ce ne e` mezzo che abbia i punti nelle mani che ha Bosh

    Senza Chris, ci sono una serie di manovali e metalmeccanici, con dei forcipi al posto della mani, a cui non affidare neanche una palla da golf. Cosi` i lunghi avversari, non dovendo preoccupare di difendere il loro uomo, possono chiudere l`area di continuo

    Il gioco di Miami e` brutto, quei 2 monopolizzano l`attacco? Ma ci rendiamo conto di come stia giocando il supporting cast? In una squadra normale, accanto ai Big ci sono dei role players…quello che stoppa, quello che va bene a rimbalzo, il tiratore…

    Cosi` sono costruite OKC, o San Antonio…quando Riley ha via via preso Miller, Battier, Jones, in linea di massima nessuno si e` lamentato, perche` sembravano scelte logiche, gente buona a costi contenuti…

    E dopo il 2011, si pensava che con un training camp, meno infortuni, e maggiore amalgama, Miami potesse prendere il volo…invece un disastro, un disastro, tanto che LBJ si e` trovato, viste anche le condizioni di Wade, con un supporting cast molto meno forte di quello che aveva ai Cavs

    Miller un rincoglionito totale, Battier (ve lo ricordate si, il suo impatto lo scorso anno a Memphis) che nn segna neanche pregando in cinese, i lunghi un pianto, Haslem (che in un mondo normale dovrebbe essere il sostituto naturale di Bosh, e qui ha le sue colpe anche il Filippino, che se lo dimentica in panca) sembra quello pre-Shaq…

    a parte Chalmers, che comunque e` sempre Chalmers, e non Rondo, un pianto greco

    Ho visto giocare spesso Miami quest`anno, anche nei PO. Ci si puo` lamentare che i due blocchino la palla, ma quando regali degli assist al bacio a gente che sbaglia da 20 cm, o con metri di spazio, allora finisce che la palla te la tieni, e preferisci forzare

    Forse possono anche passare con Indiana, ma contro Boston sono fatti, se non torna Bosh, fatti al 100%. Perche` tutto quello che c’e’ dietro il Duo e` da serie B belga

  • alert70

    Il “problema” di Miami risiede proprio nella presenza dei due compagni. Loro non pensano ci sia bisogno di un play vero. Oppure possono aver deciso di tentare quest’anno con lo stesso gruppo e in caso negativo ricorrere ad uno che “vedono” e “rispettano”. Quindi un Nash.

    La differenza con i Celtics è ed era il fatto che già allora Pierce e Allen non si sognavano di prendere la palla e iniziare l’azione. Perchè? Perchè non era nelle loro corde. Rondo era alle prime armi in un sistema di gioco ben oliato. I cazziatoni volavano avendo presente le capacità del ragazzo di far girare la palla.

    A Miami se hai James che per tutta la vita ha tenuto il pallone in mano, non sarà certo un deludente Chalmers o un rookie come Cole a toglierlo dalle sue mani. Quindi il filippino non può fare nulla.
    Ritengo che questa stagione sia lo spartiacque per prendere delle decisioni in merito.

  • jamikitt

    Ma infatti il discorso è quello fatto da te in pieno, e cioè si è scelto di puntare su tre big e il supporting cast lascia il tempo che trova a differenza di boston che oltre ad ammassare i big tre riuscirono a far crescere dei giocatori che a quel punto nessuno conosceva ma che negli anni a seguire sono diventati ottimi giocatori.

    Questo a Miami non succede secondo me perchè l’allenatore non riesce a migliorare i propri uomini e oltre a 3 amigos gli altri sembrano involversi al posto di crescere come successe a boston, e forse per quell’evoluzione il merito va riconosciuto allo staff di boston a Doc Rivers e Thibodeau su tutti.Inoltre i 3 big di Boston erano molto eterogenei come caratteristiche a differenza del dinamic duo che in alcuni aspetti è troppo simile.

    Poi se al posto di Bosh avessi avuto 2 o 3 giocatori di sistema avresti si avuto minore talento ma avresti potuto avere diverse risposte per varie difficolta vedi infortuni.
    Anche perchè utilizzare Bosh solo per i piazzati è un pò limitativo perchè molti altri giocatori con meno talento e un ingaggio meno pesante potrebbero farlo.

  • makahuna

    credo che più che nash(che nessuno mette in discussione, anzi, lo venero) miami quest’estate dovrebbe provare a convincere ray allen…poi o, se neanche lui la inizia a mettere con 3 metri..non so che pensare

  • kintaro81

    Fino a ieri ero tra quelli sinceramente convinto che il motivo fondamentale dietro al calo nei momenti topici del match da parte di LBJ fosse esclusivamente un fattore psicologico. La sostituzione “forzata” avvenuta per fargli riavvolgere la lingua a penzoloni in pieno 4° quarto mi ha fatto pensare a quanto abbia dato il ragazzo in ambo i lati del campo durante tutta la gara. E a quanto si faccia il culo in difesa. E a quanto forse la stanchezza contribuisca ad offuscargli la mente nei finali di partita. Apro e chiudo parentesi : MVP assolutamente meritato proprio perchè ad oggi non c’è un’altra superstar che lavori con la sua stessa quantità / qualità nella metà campo difensiva.

  • 8gld

    Brutta partita.
    Gli Indiana decidono di uscire dalla competizione dopo averla iniziata nel giusto modo. Hibbert si carica di falli insieme a West e il coach ci mette del suo facendoli entrare a 6 dalla fine. Quanto conviene perdere Granger in attacco per provare a fermare quello che non riesce, giustamente, a fermare? Gli Heat vincono nell’unico modo che possono, trovando una gran serata dei 2 e i punti fondamentali di Haslem. La serie è ancora aperta se i Pacers non si perdono in “inesperienza” partendo dal coach.

  • Troll

    Quanto sono variabili le vostre opinioni… Sul 2-1 parlavate già di Miami fuori e fallimento progetto big three…. Ora di finale con gli Spurs

  • gio

    lebron fa 40;18;7 in gara quattro contro i pacers.
    incredibile,sono le cifre totali che ha messo in due finali :))))))))

    e’ un perdente,quanto pazienza avrete ancora per illudervi che questo vincerà qualcosa?

    sottopressione vale meno di mio nonno in carriola.

  • fefe

    è arrivato un altro scienziato con la verità in tasca, ne sentivamo la mancanza.

  • makahuna

    infatti dopo che wade ha iniziato la partita come gara 3, che stavano sotto di 10 punti e che rischiavano di andare 3-1 indiana, pressione non ne aveva proprio…ma taci su…

  • fefe

    se non c’era lui a tenere in piedi la baracca finiva tanto a poco. Ma perchè c’è sempre questo astio?

  • makahuna

    prova

  • slog

    Non avere vinto un titolo quando fin da ragazzino ti fai chiamare il prescelto è proprio da pagliacci.

  • jamikitt

    Gio

    Guarda che per giocare le Finals devi vincere gara 4 con i pacers e per mettere i buzzer devi giocare per 47 minuti prima dell’ultimo minuto.

    ed eccomi a difendere un giocatore che reputo fortissimo ma che non amo anzi, ma come si fa a venire a postare un commento come il tuo dopo una pretazione da 40p 9a e 18r con una difesa sul miglior giocatore di indiana perfetta.

  • makahuna

    ragazzi, qualcuno può spiegarmi come usare il proprio profilo wordpress|gravatr per poter commentare senza mettere sempre i nomi???

  • jamikitt

    Qualcuno mi spiega come inserire un immagine sul proprio profilo?

  • makahuna

    jamikitt devi andare su gravatar

  • alert70

    kintaro81

    Quoto.

    makahuna

    Sei stato sull’isola di Pasqua?

  • Ammiraglio

    Per me il discorso di In your weis non fa una piega.

  • makahuna

    alert…magari…ma makahuna è una “crasi” tra i due nick che ho sempre usato nella mia vita…e dato che kahuna è uno di questo, che significa sciamano…e i moai richiamano l’idea della stregoneria (anche se kahuna è un termine hawayano)…diciamo che mi piaceva la maschera e chiudiamo sta storiella 😛

  • Very soon this website will be famous amid all blogging and site-building people, due to
    it’s good articles or reviews

  • Nan

    It’s going to be finish of mine day, however before end I am reading this fantastic article to improve my know-how.

  • I constantly emailed this website post page to all my associates, since if like to read it afterward my friends will too.

  • Hi to every body, it’s my first pay a quick visit of this blog; this weblog contains amazing and actually fine information in favor of readers.

  • I got this site from my pal who informed me on the topic of this website and
    now this time I am visiting this site and reading very
    informative posts at this time.

  • For the reason that the admin of this web page is working, no question very
    rapidly it will be well-known, due to its quality contents.

  • It’s going to be end of mine day, but before ending I am reading this great paragraph to improve my know-how.

  • I leave a response whenever I like a post on a site or if I have something to add to the
    discussion. It is a result of the sincerness communicated in the post I browsed.
    And after this post Indiana Pacers-Miami Heat 93-101 | NBA-Evolution.
    I was actually moved enough to write a comment :
    -P I do have a couple of questions for you if you don’t mind. Could it be simply me or does it appear like some of the responses look like coming from brain dead individuals? 😛 And, if you are writing on additional social sites, I would like to follow you. Could you list all of all your community sites like your twitter feed, Facebook page or linkedin profile?

  • There’s certainly a great deal to know about this subject.
    I love all the points you made.

    my web page φωτογραφιες με υπέρυθρη θέρμανση

  • whoah this weblog is wonderful i really like reading your articles.
    Keep up the good work! You realize, many individuals are hunting round for this information,
    you could aid them greatly.

  • I blog often and I genuinely appreciate your content.
    Your article has truly peaked my interest. I will book mark
    your blog and keep checking for new details about once per week.
    I opted in for your Feed as well.

    My site; καταλογοι με ξενωνες καστορια