Ad Orlando finisce l’era di Van Gundy e Smith

Era nell’aria ed ora è ufficiale, l’allenatore e il GM salutano la Florida dopo 5 e 6 anni, dietro pare esserci la mano di Howard.

Alla fine coach Stan Van Gundy e il GM Otis Smith, come anticipato qualche mese fa, sono stati sollevati dai loro incarichi agli Orlando Magic lasciando rispettivamente dopo 5 e 6 stagioni: “È tempo per una nuova leadership e una nuova voce in questa franchigia” ha dichiarato il CEO dei Magic Alex Martins alla ESPN, motivando: “Alla base della scelta ci sono stati gli ultimi deludenti risultati ai Playoffs, due eliminazioni al primo turno non sono l’obiettivo della franchigia che invece punta ad alti obiettivi”.

Se per il GM c’è la colpa di non aver dato a Dwight Howard (26 anni) un cast di supporto all’altezza, per il coach è stata proprio la stella a remargli contro in queste ultime stagioni; in questa regular-season Van Gundy ha guidato Orlando al 6° posto ad Est col record di 37-29 facendosi eliminare al 1° (4-1) contro gli Indiana Pacers.
In questi 5 anni di gestione il record dell’ex coach dei Miami Heat è stato do 259 vittorie e 135 sconfitte, andando 31-28 nei playoffs.

Smith ha evidenziato la durezza di questa annata, specie nel mese di marzo dove ha fatto di tutto per poter trattenere “Superman”, riuscendoci proprio nel giorno della dead-line.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B